Daniele Santoianni arrestato per mafia: dal Grande Fratello al carcere

Daniele Santoianni è stato arrestato per mafia: dal Grande Fratello al carcere. L’ex gieffino è infatti tra le 91 persone arrestate nell’ambito di un’operazione antimafia, quella relativa all’inchiesta sui clan dell’Acquasanta, il clan che da sempre controlla i Cantieri Navali e il mercato ortofrutticolo di Palermo, il clan dei Galatolo e dei Fontana. Boss sanguinari che dal loro quartiere generale di vicolo Pipitone, pochi metri di asfalto tra case venute su senza cura, hanno ordinato estorsioni, omicidi, pianificato attentati come quello dell’Addaura, ancora tutto da chiarire, in cui sarebbe dovuto morire Giovanni Falcone.

L’ultima inchiesta della DDA di Palermo guidata da Francesco Lo Voi ha colpito al cuore le cosche dell’Arenella e dell’Acquasanta svelandone vertici, quadri e picciotti.

Secondo i magistrati, l’ex concorrente della decima edizione del longevo e famoso reality show di Canale 5, il Grande Fratello, sarebbe il prestanome di una società di commercializzazione del caffè tra Palermo-Milano. “Con ciò – scrive il gip nell’ordinanza di convalida del fermo – alimentando la cassa della famiglia dell’Acquasanta e agevolando l’attività dell’associazione mafiosa”.

Il suo sogno come raccontava ai tempi del GF era quello di “realizzarsi professionalmente”. Il lavoro e il successo erano il suo chiodo fisso: naufragata l’esperienza di broker, ci aveva provato con lo spettacolo e il cinema. Il cinema era sempre stato il suo obiettivo e in queste settimane era quasi riuscito a centrare il suo obiettivo. Secondo il Corriere della Sera, Daniele Santoianni era stato reclutato dalla celebre attrice Maria Grazia Cucinotta per partecipare a un progetto importante che gli avrebbe permesso di partecipare al prossimo Festival di Cannes.

Redazione-iGossip