Firenze, due turiste americane denunciano due carabinieri: “Siamo state violentate”

Firenze, due turiste americane hanno denunciato due carabinieri per violenza sessuale. Entrambi sono stati sospesi. Le 20enni sarebbero state avvicinate dai due carabinieri fuori da un locale e poi le avrebbero accompagnate a casa con l’auto di servizio. Le due giovani, secondo la denuncia depositata in questura, sarebbero state violentate nel loro appartamento nel centro storico, affittato per un soggiorno di studio presso una nota università Usa con sede a Firenze.

Ragazza stuprata – Foto: Pixabay.com

Tracce biologiche compatibili con un rapporto sessuale sarebbero state trovate dai poliziotti della scientifica nell’androne fino all’appartamento delle due ragazze. E gli esami eseguiti all’ospedale confermerebbero che le due ventenni hanno avuto rapporti sessuali. Resta da accertare se i rapporti siano riconducibili alle violenze di cui dicono di essere state vittime.

Uno dei due carabinieri indagati per la violenza sessuale nei confronti di due ragazze Usa a Firenze si sarebbe presentato spontaneamente in procura, accompagnato dal suo legale, e secondo indiscrezioni avrebbe parlato di un rapporto sessuale consenziente con una delle due giovani statunitensi.

Sulla vicenda è intervenuto il dipartimento di Stato Usa, che ha spiegato di “prendere queste accuse molto seriamente”. Il console generale Usa a Firenze, Beniamin Wohlauer, si è recato in questura, dove ha avuto in colloquio di circa un’ora col questore Alberto Intini, e presso il comando provinciale dei carabinieri. I carabinieri hanno garantito al console “massima trasparenza, rigore e sforzo per arrivare alla verità”.