L’olio pugliese combatte i tumori: la scoperta del prof. Antonio Moschetta

L’olio pugliese extravergine di oliva combatte i tumori all’intestino. La bellissima e importantissima scoperta è del prof. Antonio Moschetta, dopo cinque anni di studi nei nei laboratori del Politecnico di Bari. Diventa farmaco negli States.

Olio – Foto: Pixabay.com

L’olio extravergine di oliva pugliese è molto ricco di acido oleico. “L’olio extravergine di oliva è ricco di acido oleico – ha infatti spiegato il professor Moschetta all’Ansa –, una sostanza in grado di regolare la proliferazione cellulare”.

L’olio pugliese è un ottimo toccasana per la salute. Occorre assumere un cucchiaio di olio extravergine a pranzo e a cena, oltre a quello utilizzato come condimento delle varie pietanze.

“Il nostro olio d’oliva extravergine ideale per difendersi dal tumore al colon – ha proseguito il professore -. Un cucchiaio di olio di oliva a pranzo ed uno a cena (oltre quello usato per condire gli alimenti) è sufficiente a corroborare le difese e prevenire il male”.

Redazione-iGossip