Pokemon Spada e Scudo della Nintendo Switch: caratteristiche e primi problemi

Pokemon Spada e Pokemon Scudo sono finalmente disponibili per Nintendo Switch da pochi giorni, per la felicità degli appassionati del settore. Ci sono tante novità per i fan, ma anche i primi problemi.

Pokemon Spada e Pokemon Scudo – Foto: Pixabay.com

Tra le prime differenze tra Pokémon Spada e Pokémon Scudo spiccano i leggendari in copertina. Nel primo caso si potrà avere Zacian, che rappresenta la spada del titolo, mentre, nel secondo Zamazenta, rosso vermiglio e blu scuro in grado di respingere qualsiasi attacco grazie alla sua chioma scudo.

Tra le altre differenze spiccano alcuni capipalestra, che dovrebbero variare a seconda della copia scelta: per il momento è stata rivelata Fabia (specializzata nel tipo Lotta) per Pokémon Spada e Onion (specializzato nel tipo Spettro) per la versione Scudo.

Pokemon Spada e Pokemon Scudo arrivano in diverse edizioni sul mercato italiano: il bundle esclusivo con Nintendo Switch Lite al prezzo di 229 euro, il Dual Pack Limited  al prezzo di 99,99 euro e la versione digitale.

Primi problemi

Ma la nuova avventura di Game Freak, che porta gli appassionati del settore nella nuova regione Galar alla ricerca di tante nuove creature, non inizia con il piede giusto. Molti utenti hanno segnalato sui social che il gioco è afflitto da un bug che causa la corruzione totale dei dati presenti sulla scheda SD con tutti i video, screenshot e giochi scaricati che non sono più accessibili. Pertanto occorre formattare la scheda SD. In sintesi per evitare il problema, occorre disabilitare il salvataggio automatico optando per quello manuale, come del resto fatto da ogni giocatore in ogni altro capitolo della serie, visto che l’auto salvataggio è una novità di Pokemon Spada e Scudo.

Redazione-iGossip