Sara Tommasi, Andrea Diprè denunciato per violenze psicologiche

Sara Tommasi, Andrea Diprè denunciato per circonvenzione di incapaci

Sara Tommasi e Andrea Diprè in un video social pubblicato diversi giorni fa hanno lanciato lo slogan: “Coca e mignotte tutta la notte”. Una clip davvero imbarazzante in cui la showgirl di Terni appare irriconoscibile, fragile e debole. L’ex naufraga vip dell’Isola dei famosi sembra essere sprofondata di nuovo in un tunnel buio e molto pericoloso. Proprio per questo motivo la web star dei social network, Mario Ferri detto Il Falco invasore, ha presentato denuncia contro Andrea Diprè ai carabinieri per violenze psicologiche, induzione al consumo di droga e sfruttamento di persone con disturbi psichici.

La giornalista di Libero e Il Fatto Quotidiano, Selvaggia Lucarelli, aveva già criticato Andrea Dipré poiché sta sfruttando Sara Tommasi per farsi pubblicità diverse settimane fa e alcuni giorni fa ha rilanciato il post social dell’ex fidanzato della soubrette Stefano Ierardi. Quest’ultimo sulla sua pagina Facebook ha rivelato che Sara Tommasi è malata ed è stata molestata dal padre quando aveva 17 anni.

“Alcuni di voi possono divertirsi quando vedono questi video – ha dichiarato l’imprenditore Stefano Ierardi facendo riferimento ai video shock di Andrea Diprè e Sara Tommasi -, ma non comprendete che questa ragazza non sta bene e questa è vera e propria circonvenzione di incapace , spesso viene soggiogata da persone meschine che la sfruttano per interessi personali. E con Sara in questo stato è facile farlo come si suol dire: facile come rubare le caramelle a un bambino. Sara non ha nessun parente stretto al di fuori della sua famiglia, purtroppo suo papà sta peggio di lei: è una persona che lo Stato Italiano di 50 anni fa terrebbe chiuso in un manicomio, ha subito già 5 Tso nella vita, e Sara mi racconto più volte che all’età di 17 anni venne molestata dal medesimo. Cosa che interruppe la relazione dei suoi genitori”.

Stefano Ierardi ha poi proseguito: “La mamma di Sara soffre del morbo di Parkison e della sclerosi multipla a uno stadio avanzato e non è assolutamente in grado di occuparsi di lei. Mi ricordo di aver trascorso ben 15 giorni con lei senza mai separarci, quando oramai la nostra relazione era già finita da almeno 3 mesi perché lei stava dando i primi segni di instabilità ed io la lasciai in quanto mi stavo accorgendo che stavo rovinando la mia vita per salvare la sua, ma non riuscivo a fregarmene in quanto vedevo che nessuno al di fuori di me poteva aiutarla. Cosi trascorsi 15 giorni a organizzare a sua insaputa assieme al supporto telefonico della madre un Tso a Roma (e vi garantisco che in Italia costringere una persona che non vuole farsi curare a fare un trattamento sanitario obbligatorio non è per nulla una cosa facile o realizzabile). Furono 15 giorni terribili, alla fine dei quali ero letteralmente stremato, non potevo stare un attimo senza stargli con gli occhi addosso. Il problema di Sara essendo molto fragile è che cade spesso in persone meschine capaci di farle fare ciò che più gli aggrada”.

Una cosa è certa: Sara Tommasi non sta affatto bene e va necessariamente aiutata! I fan dell’ex schedina di Quelli che il calcio sono infuriati contro Andrea Dipré, accusandolo di essere il suo “carnefice”.


iGOSSIP.it – Gossippando 30-5-15- Le news rosa della settimana on MUZU.TV.

Redazione-iGossip