Taiwan legalizza i matrimoni gay: è il primo paese asiatico

Taiwan legalizza i matrimoni gay, diventando così il primo paese asiatico a riconoscere le nozze omosessuali. La legge approvata dal Parlamento permetterà alle coppie omosessuali di registrare i loro matrimoni a partire dal prossimo 24 maggio. Il testo è stato presentato dal Governo di Taipei dopo che nel 2017 la Corte Costituzionale aveva stabilito che l’esecutivo avrebbe dovuto entro due anni assicurare misure legislative per garantire l’eguaglianza dei diritti alle coppie gay. I due anni scadranno appunto il 24 maggio prossimo.

La comunità gay di Taiwan in festa – Foto: Corriere.it

“Il premier Su Tseng-chang ha chiesto ai deputati del partito di governo di sostenere la sua proposta e questo storico passo aiuterà la società di Taiwan a fare un grande progresso”, ha detto la portavoce del governo Kola Yatoka, sottolineando che alcuni deputati volevano sostituire il termine matrimonio con quello di unione.

D’altronde Taiwan ha avuto già dagli anni ’90 un ruolo di leadership in Asia nella tutela dei diritti gay e Taipei è stata tra le prime città a ospitare la Gay Pride Parade.

Redazione-iGossip