Il tiramisù è friulano: è guerra tra Regione Veneto e Governo

Il tiramisù è friulano! La lunga e dura battaglia sulle origini del noto dolce italiano continua anche dopo che il Governo Gentiloni l’ha inserito nell’elenco dei prodotti tradizionali del Friuli-Venezia Giulia mediante un decreto pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale. Il Ministero guidato da Maurizio Martina ha riconosciuto due varietà di tiramisù al Friuli-Venezia Giulia: quella di Tolmezzo e quella di Pieris.

Tiramisù – Foto: Facebook

Il Governatore della Regione Veneto Luca Zaia non ci sta e ha annunciato che impugnerà il decreto. Il presidente veneto è su tutte le furie.

“Il Friuli può avanzare tutte le richieste che vuole, anche le più assurde – ha asserito Zaia -, ma qui non stiamo facendo una corsa a chi arriva primo, è assurdo che il Ministero abbia risposto di sì senza un confronto. Per queste cose, come per il riconoscimento delle Igp, esiste una fase di confronto, in cui si raccolgono le istanze dei territori, gli studi teorici e le testimonianze, si perimetra una zona e poi si decide. Lo dice un ex ministro che ha ottenuto il riconoscimento della pizza napoletana – ha sottolineato -, della dieta mediterranea e del passito di Pantelleria. Una situazione assurda: il ministro non poteva non conoscere il contenzioso. Invito il ministro Martina, con cui ho da sempre un buon rapporto, a revocare il decreto e a organizzare una formale audizione, per ascoltare anche le ragioni dei veneti”.

Come andrà a finire?