Venezuela nel caos, rimossa la procuratrice generale Luisa Ortega Diaz: “E’ in atto un golpe”

Venezuela nel caos. La dittatura imposta da Nicolas Maduro sta seminando odio, violenze, morti e feriti. La nuova Assemblea Costituente venezuelana ha rimosso dal suo incarico la procuratrice generale Luisa Ortega Diaz. Il Vaticano ha chiesto a tutti gli attori politici e al Governo che venga assicurato il pieno rispetto dei diritti umani e delle libertà fondamentali, nonché della vigente Costituzione, che si sospendano le iniziative in corso come la nuova Costituente che, anziché favorire la riconciliazione e la pace, fomentano un clima di tensione e di scontro e ipotecano il futuro.

Soldati della guardia nazionale circondano l’ufficio dell’ormai ex procuratrice generale Luisa Ortega Diaz – Foto: Twitter

Luisa Ortega Diaz ha pubblicato le foto dell’assedio dei soldati della Guardia Nazionale al suo ufficio e ha cinguettato: “Rifiuto questo assedio al ministero pubblico, denuncio questa arbitrarietà di fronte alla comunità nazionale e internazionale. E’ in atto un golpe. Nel Paese è in pieno corso un golpe contro la Costituzione, combatterò fino all’ultimo respiro”.

Ha inoltre denunciato di essere stata aggredita dalla Guardia Nacional bolivariana mentre cercava di entrare nel suo ufficio a Caracas: “Sono stata spintonata, mi hanno attaccato con gli scudi per impedire”.

I ministri degli esteri di Brasile, Argentina, Uruguay e Paraguay durante una riunione a San Paolo hanno deciso di espellere il Venezuela dal Mercosur (il mercato comune dell’America meridionale).