Quantcast

Bello figo, insulti e minacce per il rapper ghanese

Il rapper Paul Yeboah, in arte Bello Figo, è stato preso di mira. Originario del Ghana ma residente a Parma, il personaggio costruito ad arte non va giù a molte persone. I testi delle sue canzoni cercano di risvegliare gli istinti degli immigrati, un flusso che si scontra contro le ideologie nazionaliste che stanno prendendo piede in Italia.

minacce e insulti al rapper Bello Figo- fonte supereva.it

“Bisogna salvare chiunque in mezzo al mare, ma poi riportarlo indietro. Bisogna scaricarli sulle spiagge, con una bella pacca sulla spalla, un sacchetto di noccioline e un gelato”. Tuonava così qualche giorno fa, Matteo Salvini, discutendo dell’ondata di immigrati e della politica di accoglienza ai microfoni di La Zanzara. Il leader della Lega aveva attaccato il rapper 24 enne: “Lo manderei a raccogliere il cotone. E anche i pomodori, le arachidi e le banane”.

Le canzoni provocatorie di Bello Figo hanno generato un’ondata di proteste che non accenna a diminuire. le minacce verso di lui lo hanno costretto ad annullare ben tre concerti: a Brescia in occasione della Vigilia di Natale, Borgo Virgilio per il Capodanno e Legnano in occasione del ‘Land of Freedom‘.

Più la popolarità del rapper ghanese cresce e più aumentano gli insulti verso di lui. E mentre tutti parlano del ritratto che le sue canzoni fanno dell’immigrato, nelle ultime ore non si hanno notizie di Bello Figo. Lo stesso manager Paolo Favero dice di non saperlo.

I suoi pezzi sono diventati un fenomeno mediatico, con circa 6 milioni di visualizzazioni in rete. Bello Figo dice di parlare per i ‘fratelli neri’ quando canta della dolce vita del profugo che ‘non paga affitto’, pretende ‘l’albergo a quattro stelle’ e non lavora perché ‘sono un nero e non mi sporco le mani’. È chiaro che la sua provocazione gli sta fruttando la popolarità e i soldi tanto sperati.

Nonostante le minacce telefoniche giunte agli organizzatori dei suoi eventi e le pubbliche intimidazioni “Se canti qui finisci in ospedale”, il suo spettacolo ‘Non pago affitto tour’ continua‘.La prossima data prevista è il 4 febbraio a Roma agli Ex Magazzini. E su Facebook sono già in molti a dichiararsi interessati a partecipare all’evento.