Quantcast

Come avere i capelli in piena forma: il rituale di bellezza

I capelli possono avere sofferto molte costrizioni durante l’inverno, sia a causa dei berretti indossati durante la giornata per ripararsi che in seguito a lavaggi meno frequenti ed effettuati con acqua molto calda. Vista l’impossibilità di asciugarli all’aria aperta, il phon e le piastre possono averli indeboliti, per cui è arrivato il momento di iniziare un rituale di bellezza dedicato a risvegliare la loro naturale bellezza.

Regola numero 1: una detersione delicata

Se i nostri capelli sono particolarmente sciupati, possiamo ispirarci alla tecnica del No Poo e lavarli per almeno un mese impiegando solamente bicarbonato di sodio. Questo trucco permette di rendere basico il ph del cuoio capelluto, sgrassa la chioma e la profuma in modo naturalissimo. Se abbiamo i capelli particolarmente secchi, possiamo abbinare all’uso del bicarbonato un po’ di balsamo, ma cerchiamo sempre di diluirlo con acqua e di non esagerare nelle quantità.

Regola numero 2: accorciamo un po’!

Preferiamo sempre detergenti delicati, soprattutto se la chioma chiede aiuto perché secca e sfibrata. Accorciamo le lunghezze di un pochino e quindi laviamo i capelli con una quantità di shampoo diluita in acqua. L’effetto è lo stesso e così non indeboliremo ulteriormente la fibra del capello. Preferiamo shampoo nutrienti, magari arricchiti di oli essenziali e con basi naturali. Evitiamo in assoluto i prodotti che contengono alcool oppure siliconi, in quanto non ci aiutano a risvegliare i capelli, anzi li soffocano in nome di una bellezza effimera.

Regola numero 3: nutrimento!

Una volta alla settimana procediamo con un impacco di oli o burri naturali. Possiamo scegliere l’olio di jojoba, il burro di karitè, oppure l’olio di mandorle dolci. Corichiamoci con questo impacco e al mattino procediamo con uno shampoo, i capelli saranno immediatamente freschi e nutriti in profondità.

Se desideriamo risvegliare la luminosità dei capelli possiamo scegliere di sciacquare la chioma con acqua e un cucchiaio di aceto, oppure con acqua e un po’ di succo di limone fresco. Questo trucco si rivela perfetto per chi ha capelli tendenti ad ingrassare, in quanto purifica il cuoio capelluto e risana anche le eventuali irritazioni. I capelli appariranno lucidi e profondamente luminosi!

Regola numero 4: libertà!

Cerchiamo, quindi di non chiudere i capelli in chignon o code troppo strette. È arrivato il momento di liberarli, per cui optiamo per acconciature sciolte oppure per raccolti morbidissimi, che abbracciano l’effetto wild tanto decantato nelle ultime passerelle. Possiamo scegliere di effettuare una piega ondulata una volta alla settimana, ma evitiamo l’so della piastra ogni giorno. Piuttosto dedichiamoci alla scelta di accessori che ‘sviano’ l’attenzione, come bandane in tessuto, fasce elastiche colorate e anche cerchietti in stoffa.

Infine, cerchiamo di usare un olio protettivo sulle punte, che sicuramente rappresentano la parte più compromessa della nostra chioma. Scegliamo un prodotto di ottima qualità e, una volta asciugati i capelli, massaggiamo punta per punta con i polpastrelli e poi ‘tiriamo’ il tutto con un bel pettine di legno. Lasciamo quindi asciugare e prepariamoci ad uscire. L’olio per le punte aiuta sia a chiudere le punte spezzate che a proteggerle dallo smog e dall’inquinamento, principali cause dell’opacità della chioma.

Per quanto riguarda lo styling, preferiamo prodotti dolcissimi e a base acquosa. Cerchiamo di usare pochi spray fissativi, soprattutto lacche, a meno che non ci siano avvenimenti speciali e preferiamo sempre le versioni ecologiche che non contengono gas. Evitiamo quindi le paste e i gel e usiamo prodotti che sanno modellare e nutrire allo stesso tempo. In questo modo l’effetto naturale risulta più amplificato e possiamo contare su capelli luminosi e puliti per molto tempo!