Quantcast

Caserta, maresciallo della Guardia di Finanza uccide moglie e cognata: poi si toglie la vita

Terribile e agghiacciante strage familiare nel Casertano. Il 52enne maresciallo della Guardia di Finanza Marcello De Prata ha ucciso la moglie e la cognata in una cartoleria e poi con la stessa arma si è tolto la vita. Le vittime – la moglie insegnante, Antonella Laurenza, e sua sorella Rosanna – sono morte sul colpo.

Secondo quanto accertato dai carabinieri, il militare è entrato nel negozio di proprietà della moglie e ha ucciso quest’ultima e la sorella. Il finanziere ha fatto fuoco anche verso i suoceri, che sono rimasti feriti ma le loro condizioni non sono gravi.

Ha quindi rivolto l’arma verso di sé: ferito gravemente, è morto durante il trasporto in ospedale. Alla base della strage ci sarebbero questioni legate alla separazione dei coniugi.