Quantcast

Damiano David dei Maneskin dà ragione a Emma Marrone: “Da maschio sono privilegiato”

Damiano David dei Maneskin ha dato ragione a Emma Marrone, che aveva puntato il dito contro il sessismo che ha subito durante la sua partecipazione all’Eurovision Song Contest nel 2014. Il cantante della band vincitrice al Festival di Sanremo 2021 e all’Eurovision Song Contest, in una intervista a Vanity Fair, ha commentato le parole della collega che alla vigilia del suo tour aveva detto: “All’Eurovision ai miei tempi (era il 2014 e si era presentata con ‘La mia città’, ndr) mi hanno massacrata per un paio di shorts, a Damiano – torso nudo e tacchi – invece non hanno detto nulla”.

Damiano David dei Maneskin – Foto: Instagram

Il cantante della band vincitrice dell’Eurovision Song Contest 2021 ha aggiunto: “Il giudizio facile contro il femminile è più feroce, costante, svilente (se io faccio tanto sesso sono un figo e Vic una pu**ana, dove io mi mostro forte sono un leader e Vic una dispotica e rompipalle, che ha successo perché è bona). Da maschio sono privilegiato, le molestie che subisco non sono paragonabili a quelle che vive una donna, i commenti sulla mia estetica sono incentrati solo sulla mia estetica e non vanno a insinuare nulla sulla mia professionalità e la mia competenza, mentre le donne sono vittime di questo tipo di pensiero in maniera sistemica”.

E poi ha concluso un episodio alquanto curioso: “Mi è successo di ritrovarmi dal niente con una che tirandomi a sé per un selfie mi ha iniziato a leccare la faccia… ma che vuoi, me l’hai chiesto? Il consenso esiste, ed è doveroso”. 

Il sexy e bravissimo cantante ha poi rivelato: “Gli streaming di ‘Zitti e buoni’ crescono di secondo in secondo, e ci portano sopra ai Muse, sul tetto delle classifiche inglesi, dodicesimi nella Spotify Global Chart. Follower quasi triplicati, nel post Rotterdam (da 1,4 a 3,3 milioni, ndr). Follia contagiosa e universale: magliette e merchandising andati esauriti in 10 minuti. Come i dischi, i biglietti per un tour che aggiunge date e si espande sulle cartine geografiche. Ci stanno cercando persino in Festival in cui sono passati i Rolling Stones”.