Ddl Zan bloccato al Senato, Fedez contro Ostellari (Lega): “Fa quello che gli pare in barba alla democrazia, vi sembra normale?”

Ddl Zan rimane bloccato dall’Ufficio di presidenza della commissione Giustizia del Senato, che doveva decidere la calendarizzazione del disegno di legge collegato con altri disegni di legge contro l’omotransfobia. Fedez ha preso nuovamente posizione e su Instagram Story ha puntato il dito contro Ostellari della Lega di Matteo Salvini.

Fedez – Foto: Instagram

Il famoso cantante, produttore discografico e influencer ha esordito così: “Nonostante più di 300mila firme che chiedono la calendarizzazione e nonostante la maggioranza della commissione Giustizia sia favorevole a calendarizzare il disegno di legge, una persona sola, un singolo, il signor Ostellari (Lega ndr.) presidente della commissione Giustizia ha deciso di fare il ca*** che gli pare, in barba alla democrazia”.

Il papà vip e marito della celebre stilista, imprenditrice e mamma famosa Chiara Ferragni ha poi spiegato la giustificazione data da Andrea Ostellari per il nuovo blocco, e cioè che il disegno di legge “potrebbe spaccare il Governo Draghi”, e ha giustamente ironizzato: “Draghi si è pronunciato sulla Superlega perché è fondamentale, sono le vere priorità del Paese, ma sul Ddl Zan non ha detto niente, quindi non c’entra nulla il Governo”.

“Ancora una volta ha deciso di deresponsabilizzarsi, ha deciso di essere il presidente della Commissione Lega – ha concluso Fedez – Ma allora io dico fatti pagare dalla Lega, non dai cittadini se vuoi fare il ca*** che ti pare perché in democrazia non fai quello che vuoi tu ma quello che il tuo ruolo ti impone di fare”.