Quantcast

Donatella Versace dice addio alle pellicce: la svolta animalista della celebre stilista

Donatella Versace dice addio alle pellicce: la svolta animalista della celebre e influente stilista italiana è stata accolta con grande entusiasmo da PETA e dal fashion system mondiale.

Donatella Versace con Claudia Schiffer e altre top model a Milano
Donatella Versace con Claudia Schiffer e altre top model a Milano – Foto: Facebook

Dopo aver lanciato il manifesto anti-discriminazione e a favore dell’integrazione, Donatella Versace ha annunciato la svolta animalista durante un’intervista concessa al magazine online dell’Economist, 1843. La sorella del compianto Gianni Versace ha dichiarato: “Pelliccia? Ne sono fuori. Non voglio uccidere animali per fare moda“.

Il direttore dei programmi internazionali di PETA, Mimi Bekhechi, ha prontamente commentato questa bella notizia mediante un comunicato stampa: “PETA Stati Uniti ha organizzato interruzioni di sfilata, proteste e una campagna blitz del 2006 in un’epoca quando il nome di Versace era sinonimo di pelliccia, perciò questa notizia è molto ben accolta. La realizzazione di Donatella che è sbagliato prendere a bastonate gli animali e ucciderli con scariche elettriche per la pelliccia è un punto critico per la campagna a favore della moda senza crudeltà, e la PETA non vede l’ora di vedere prossimamente un divieto dell’uso delle pelli da parte di Versace”.

Consenso unanime per la scelta di Donatella Versace, che ha voluto ringraziare tutti mediante un post condiviso sul suo profilo Instagram: “Sono stata colpita dall’enorme supporto che mi avete dato dopo aver annunciato questa decisione. Vi ringrazio tutti”.