Quantcast

Donna incinta viene data alla fiamme e poi sparata alla schiena: È viva

La storia che stiamo per raccontare ha davvero dell’incredibile e vede protagonista una giovane donna americana di 22 anni, incinta di 9 mesi, vittima di un’agguato che poteva rivelarsi mortale. La ragazza,originaria di  Detroit,aveva da poco accompagnato a casa dell’attuale fidanzata, il suo ex compagno dal quale aspettava un figlio.

Stava uscendo dal parcheggio,quando il garage si blocca e lei viene rapita da uno sconosciuto. L’uomo le lega mani e piedi, la carica su una macchina e porta la donna nelle vicinanze. Prima di compiere l’insano gesto,lo sconosciuto confessa che tutto questo era a causa della gravidanza. A questo punto, l’uomo getta del liquido addosso alla ragazza che subito viene travolta dalle fiamme. La ragazza riesce ad uscire dalla macchina e a spegnere le fiamme, ma il suo aggressore le spara due colpi di pistola, di cui uno dietro la schiena.L’uomo si arrende solo quando pensa la ragazza morta.

Ma la donna, sopravvive all’aggressione, e viene condotta immediatamente in ospedale. La donna si salva,grazie alla sua corporatura robusta, in quanto i suoi 113kg hanno impedito danni mortali, e il bimbo miracolosamente sta bene. La polizia di Detroit pensa che dietro a tutta questa terribile storia, ci siamo l’ex fidanzato, che avrebbe mandato qualcuno a sbarazzarsi della donna e del figlio, in quanto non voleva diventare padre.

È una storia terribile, purtroppo vera, che ha fortemente scosso l’opinione pubblica e non solo quella americana,tanto che la notizia ha fatto subito il giro del web. Molti i commenti in merito alla vicenda, che ha dell’assurdo e che è finita miracolosamente bene. A questa giovane donna rimane solo un brutto ricordo, e il destino crudele di convivere per sempre, con il pensiero che il tuo ex fidanzato e padre di tuo figlio,voleva uccidere te e il bambino.