Quantcast

Emanuele Mauti fa a pezzi Sonia Lorenzini e Federico Piccinato

Emanuele Mauti ha fatto a pezzi l’ex tronista di Uomini e Donne Sonia Lorenzini e il suo nuovo fidanzato Federico Piccinato tramite una diretta Instagram. L’ex corteggiatore di Uomini e Donne ha stigmatizzato una dedica d’amore social di Sonia rivolta a Federico.

Emanuele Mauti ha attaccato Sonia Lorenzini durante una Instagram Story: “Penso che determinate persone non dovrebbero nemmeno parlare del sottoscritto, sapendo veramente il cuore che ho e che c’ho sempre messo. Qualcuno ha fatto sempre un po’ troppo la vittima, giocandoci troppo, perché gli è tornato utile per quello che fa nella propria vita. Io penso di essere un uomo, ma forse di uomini ne sono rimasti davvero pochi in giro, perché ho visto che stare in panchina e poi tornare titolare va di moda ultimamente, e forse me lo sarei anche aspettato da una persona che è stata l’unica in Italia in un determinato programma a vedere la propria donna baciarsi con un altro a un metro di distanza”.

L’ex corteggiatore Emanuele Mauti ha poi aggiunto: “Io non mi sarei abbassato ad essere la seconda scelta di nessuno. Io lo so cosa dicevi di quella persona nell’arco dei 10 mesi in cui siamo stati insieme, io so come la pensavi, e come la pensavano le persone intorno a te. La prendo a ridere, perché ho una vita e dei valori sani, ma ci sarebbe davvero da piangere e da mettersi le mani nel capelli!”.

La replica dell’ex tronista del trono classico Sonia Lorenzini non si è fatta attendere: “Mi trovo costretta ora e solo dopo palesi frecciatine e punzecchiate a rispondere. Partiamo dal presupposto che NESSUNO è stato mai la seconda scelta di qualcun’altro, ma semplicemente le dinamiche di conoscenza e di vita hanno portato a ciò. Basta con questo vittimismo. Nel momento in cui ho iniziato una relazione sono stata ben distante dai social o dal sbandierare tutto ai 4 venti. Oggi affermo più che mai che a distanza di così tanto tempo se qualcuno dopo punzecchiate varie cerca articoli di certo non sono io”.

Poi ha rifilato una stoccata al vetriolo: “Io per mesi ho combattuto le incompatibilità caratteriali e cio che per me razionalmente non faceva bene alla mia persona non pensando che l’altra fosse sbagliata ma semplicemente diversa… se poi le mie scelte conseguenti a qualcuno possano aver fatto male a tal punto da parlarne con così tanto astio a distanza di mesi e nonostante la consapevolezza dei propri errori beh io non ne posso avere colpa. Così come non può averne chi sta con me oggi – ha concluso – Io non additerei gli altri per orgoglio o vendetta personale piuttosto cercherei di fare carico delle mie colpe riflettendo su quelli che sono stati gli errori da ambe le parti”.