Quantcast

Emily Ratajkowski discriminata sul lavoro per il seno troppo grande

Emily Ratajkowski ha rivendicato con orgoglio il suo corpo e le sue forme super sexy, criticando aspramente coloro che la discriminano sul lavoro. Ebbene sì, c’è anche chi l’attacca e la snobba per il suo seno troppo grande. Se nel recente passato la splendida star internazionale di #escile ha condotto insieme con la star tv americana Kim Kardashian una battaglia contro la censura dei topless sui social network, ora la top model e attrice statunitense si è scagliata contro tutti coloro che l’attaccano e la snobbano sul mondo del lavoro per via del suo seno prosperoso. Una incredibile follia ai tempi di oggi, ma è comunque un dato di fatto.

Emily Ratajkowski – Foto: Instagram

La star di #escile Emily Ratajkowski si è sfogata in una recente intervista rilasciata ad Harper’s Bazaar in cui ha parlato del suo attivismo per le donne, cercando di dimostrare che essere icone sexy ed essere femminista non sono in antitesi.

A tal proposito una delle donne più belle e sexy del pianeta ha affermato di essere ripetutamente stigmatizzata come troppo sexy. “Continua a capitarmi questa cosa – ha affermato la supermodella americana , ma è veramente anti-femminista che le persone non vogliano lavorare con me perché ho il seno troppo grande. Che c’è di male nelle tette? Sono una bellissima caratteristica femminile – ha giustamente osservato Emily -, che deve essere celebrata”.

La famosa e influente star americana celebra ed elogia la diversità del corpo femminile. “Insomma, a chi importa? Alcuni seni sono meravigliosamente grandi – ha puntualizzato la top model statunitense -, altri meravigliosamente piccoli. Perché dovrebbe essere un problema?“.

In fin dei conti nessun uomo maschilista attacca o discrimina l’ex calciatore della Nazionale inglese di calcio David Beckham o il fuoriclasse del calcio mondiale Cristiano Ronaldo per le pubblicità in intimo in cui sfoggiano pettorali e addominali da urlo e fisici perfetti! Questo pensiero sessista di alcune femministe è davvero ridicolo e inconcepibile!