Quantcast

Francesca Costa rapinata, lo sfogo del figlio Nicolò Zaniolo

Francesca Costa è stata rapinata da due banditi all’Eur. Un’aggressione avvenuta alle 11.30 di ieri mattina in viale dell’Aeronautica sulla quale ora indagano i carabinieri ai quali la 40enne ha presentato denuncia. «Ero appena scesa dalla macchina e mi stavo incamminando per svolgere delle commissioni nel quartiere — ha raccontato ai carabinieri della compagnia Eur —, quando sono stata avvicinata da due uomini in scooter. Indossavano i caschi, ma non sono in grado di dire di che colore fossero, né il modello del motorino. Di sicuro non erano armati — ha aggiunto la madre del calciatore —, mi hanno ordinato “dacci tutto quello che hai”. E così mi sono sfilata l’orologio che avevo al polso e ho consegnato anche la borsa, dentro c’erano le chiavi dell’auto».

Nicolò Zaniolo e Francesca Costa – Foto: Instagram

Attimi di terrore, che Francesca Costa ha rivissuto nella caserma dei carabinieri dove è stata ricevuta dopo aver chiamato il 112. L’auto, un suv Bmw X6, è rimasta parcheggiata sempre in viale dell’Aeronautica: si tratta della stessa vettura che le era stata rubata l’11 aprile scorso vicino a casa, sempre in zona Eur, e che gli stessi Zaniolo avevano ritrovato qualche giorno più tardi.

Nicolò Zaniolo, centrocampista giallorosso inseguito dalla Juventus, ha usato la piattaforma social anche per lanciare un avvertimento: «Troppo facile vedere una donna sola, minacciarla e di conseguenza derubarla delle sue cose. Poi non lamentatevi…».

«Mia mamma per la seconda volta ringrazia chi si è permesso di rubare qualcosa che non gli appartiene», ha aggiunto il giovane calciatore, talento della Roma.

Intanto i carabinieri danno la caccia ai due banditi. Potrebbero essere romani, almeno a giudicare dall’accento, e potrebbero anche essere stati ripresi dalle numerose telecamere della videosorveglianza presenti all’Eur.