Quantcast

Gianfranco Apicerni innamorato e felice con Lucrezia

Era arrivato a Uomini e Donne alla ricerca della donna della sua vita e aveva scelto la corteggaitrice Valeria Bigella, ma lei lo aveva tradito poco dopo con un’altro protagonista del programma di Maria De Filippi, Alessio Lo Passo. Stiamo parlando di Gianfranco Apicerni, il simpatico ex tronista romano che, dopo aver archiviato la storia con Valeria Bigella e la delusione che ne aveva ricavato, ora da quattro mesi è felice al fianco di una nuova donna, Lucrezia Gizzi.

L’ex tronista ha raccontato il suo amore per la ragazza al settimanale Visto, svelando per la prima volta i particolari della sua relazione vissuta fino ad ora lontano dalle luci dei riflettori.

Finora non ho voluto parlare di lei e della nostra storia solo perché ho voluto proteggerle” racconta Gianfranco Apicerni “non certo perché non fossi sicuro dei miei sentimenti. Stiamo insieme da più di quattro mesi ormai, tra noi c’è qualcosa di importante” dice e afferma di pensare già alla convivenza con Lucrezia “Ne parliamo spesso. Stiamo bene insieme, quindi, senza metterci pressione, prima o poi prenderemo una decisione anche in questo senso” ha rivelato felice.

Il bel tronista romano si confida e afferma di essere sereno e felice dopo la delusione di Valeria Bigella “Sono sereno, sto bene. Sono felice e non ho paura a dirlo, il merito è tutto di Lucrezia” dice  “A ventisette anni, se inizi una storia, lo fai perché ti vedi proiettato nel futuro. Almeno, io la penso così. Di storielle ne ho avute tante, e nessuna mi ha lasciato il segno: di tutte le ragazze che ho conosciuto nessuna mi ha fatto pensare che sarei rimasto con lei per sempre. Con Lucrezia, invece, è diverso“.

Mentre Lucrezia confessa di non aver mai seguito il trono di Uomini e Donne quando c’era Gianfranco “Di solito il pomeriggio dormo e non seguo Uomini e Donne” ha detto “Il suo passato, televisivo e no, non mi interessa proprio. Ognuno ha un trascorso. So che potrei guardare le puntate di lui sul trono, ma lo evito per evitare la gelosia retroattiva”.

Di Valentina Vanzini