Quantcast

Giovanni Angiolini del GF14: “Hanno tentato di violentare mia sorella”

Giovanni Angiolini del Grande Fratello 14 e attuale Dottor G al programma di Rai2 I Fatti Vostri ha denunciato un tentativo di violenza subìta da sua sorella in un post condiviso sulla sua pagina Facebook. Per fortuna l’episodio di stupro è stato sventato grazie al tempestivo intervento di un amico della sorella di Giovanni Angiolini e di altri vicini di casa. Ecco il racconto shock dell’ex gieffino e di sua sorella.

Giovanni Angiolini - Foto: Facebook
Giovanni Angiolini – Foto: Facebook

L’ex concorrente del Grande Fratello 14 Giovanni Angiolini ha inizialmente scritto sulla sua pagina Facebook: “Mi serve un aiuto: vi prego condividete. Oggi mia sorella, intorno alle 9 del mattino… zona Gazometro Roma, ha subìto un tentativo di violenza da parte di tre ragazzi italiani sui 25 anni. Chiedo a chiunque abbia qualche notizia utile per identificare questi eroi di contattarmi in privato. Ringrazio l’edicolante di 60 anni che l’ha salvata.Cari ragazzi vi consiglio di arrivare in ginocchio al primo posto di polizia utile per costituirvi… solo lì sarete al sicuro!”.

La sorella del medico di Sassari Giovanni Angiolini ha raccontato la terribile esperienza che fortunatamente ha avuto un epilogo felice: “Mi è appena successa una cosa allucinante… Passeggiavo con Gastone in jeans scarpe da tennis e giubbottino! Quando tre ragazzi forse appena usciti da una discoteca mi sono venuti incontro… Io con la mia musica in cuffia ho cambiato strada… Facendo finta di niente e continuando a camminare verso casa! Mi camminavano dietro e mi chiamavano: Bella, bella! Uno si è pure tolto la maglietta! Erano ragazzi sui 25 anni! Ad un certo punto mi hanno raggiunta e circondata… Io mi sono tolta la cuffietta e ho detto loro di lasciarmi stare… Gastone abbaiava e ringhiava! Loro continuavano ad avvicinarsi e ad accerchiarmi – ha proseguito – cercando di toccarmi! Inizio ad avere paura! Poi mi sento chiamare… era il mio edicolante, un uomo sulla sessantina che mi veniva incontro per aiutarmi… Dopo pochi minuti interminabili… altri uomini sempre grandi che abitano lì sentono e vengono incontro, mi si piazzano affianco scansando i cogl….. E dicono di essere miei amici per proteggermi! Così i tre bastardi dopo qualche battibecco ed un ma è bella – ha sottolineato la sorella di Giovanni – mollano, si voltano e vanno via! Mi è andata bene! Ma ora penso se i miei angeli custodi non fossero stati lì! Beh forse ora non sarei qui a scrivere… Che schifo…! Bastardi maledetti! Gli taglierei le palle! Per fortuna non tutti gli uomini sono così esistono anche quelli stupendi che oggi mi hanno salvata! Ora sono ancora più incazzata… No alla violenza sulle donne… !”.

Episodi che vanno denunciati sempre e comunque! Piena solidarietà e sostegno alla sorella di Giovanni.