Quantcast

Google e Facebook sotto indagine nel Regno Unito per abuso di posizione dominante

Google e Facebook sotto indagine nel Regno Unito per abuso di posizione dominante. Nuove grane in arrivo per i colossi del web. Le fasi di accertamento hanno lo scopo di verificare l’influenza delle piattaforme in vari settori, inclusi quelli relativi al controllo dei dati personali degli utenti, i sistemi di monetizzazione e l’impatto per la concorrenza.

Google – Foto: Pixabay.com

La notizia è stata diffusa dal tabloid britannico The Guardian. Le indagini sono state affidate alla CMA (Competition and Markets Authority), che sta valutando i danni diretti ai consumatori che questi due colossi della Rete stanno causando, sfruttando in modo del tutto gratuito i loro dati in ambito pubblicitario.

Il primo rapporto sarà stilato il 2 gennaio 2020. La relazione finale è prevista per luglio del prossimo anno.

Ma a preoccupare maggiormente Facebook è lo scandalo Cambridge Analytica. Il gigante dei social network rischia 5 miliardi di multa poiché durante le elezioni presidenziali americane del 2016 e il referendum sulla Brexit ha avuto accesso alle informazioni personali di circa 87 milioni di utenti del social network senza il loro consenso. Dopo un anno di indagini si sta arrivando a una definizione dell’accordo che dovrebbe comprendere la maxi multa da 3 fino a 5 miliardi appena annunciata dalla società: si tratterà della sanzione più elevata mai comminata dall’Agenzia verso una società privata.