Costantino della Gherardesca ama le vacanze di lusso

Costantino della Gherardesca ama le vacanze di lusso, ma in Italia non può permettersele.  Il conduttore tv di Pechino Express non ha trovato un fidanzato e non può fare le vacanze nel Bel Paese perché come ha confidato in un’intervista rilasciata al Corriere della Sera: L’Italia è piena di posti malinconici. I pochi che non lo sono non me li posso permettere: per due settimane top a Positano servono 10 mila euro, in Thailandia per un cinque stelle bastano 70 euro al giorno”.

L’irriverente e popolare conduttore tv Costantino della Gherardesca ha spiegato: “Non dico che non ho i soldi per campare, ma non ce li ho per comprare le opere di Manuel Baldassarre o il Patek Philippe che vorrei”.

Costantino della Gherardesca, che si è schierato a favore dei matrimoni e adozioni gay, elogia la filosofia di vita di Flavio Briatore: “Sono stufo della retorica antiprogressista e pauperistica, dello stavamo meglio quando avevamo meno, degli scrittori come Erri De Luca e Mauro Corona. Noto le differenze con il duca di Westminster, ma non lo trovo cafone. Sono per i supertelefoni, il divertimento, lo spreco, a potermelo permettere. Tutti blaterano di semplicità, ricchezza interiore e povertà come virtù, ma nessun povero è felice di essere povero”.

Ama essere controcorrente e anticonformista: “La ricerca del consenso rende le persone pessime. Il mio imperativo è non essere codardo, dire quello che penso. Anche se significa affermare che in politica salvo solo Mario Monti e condanno i 5 Stelle. Forse sono così perché non ho avuto una figura di padre forte: il mio l’ho conosciuto a 5 anni e l’ho perso a 18. Sono cresciuto nei collegi, sono nato ricco e ho provato tutte le droghe: mi sono dovuto dare il coraggio di salvarmi da solo”.