Marco Columbro dopo l’aneurisma ha trovato tutte le porte chiuse: “Nessuno mi vuole più in tv”

Marco Columbro dopo l’aneurisma ha trovato tutte le porte chiuse. Nessuno lo vuole più in tv. Oggi si occupa di una locanda in Toscana, in Val d’Orcia, con 18 ettari di bosco. “La gestiscono amici albergatori – ha rivelato lo storico conduttore tv di Mediaset -, ma m’impegna tanto. L’anno scorso non si è presentato il cuoco e per un mese e mezzo ho cucinato io. Avrei preferito mille prime in teatro: non dormivo la notte per l’ansia da prestazione”.

Columbro ha vinto 13 Telegatti, ma dopo i due interventi per aneurisma e i 20 giorni di coma non ha più trovato spazio in tv. Il motivo? “Non ne ho idea – ha risposto – Per cinque o sei anni, ho bussato a tutte le porte, invano. Poi me ne sono fatto una ragione: la vita è fatta di cambiamenti. Ho fatto teatro fino a quattro anni fa, poi televendite di condizionatori, ma si vede che il mio destino erano studio e conoscenza”.

Marco Columbro ha parlato del suo rapporto lavorativo con l’imprenditore e patron di Mediaset, Silvio Berlusconi: “Abbiamo creato successi come Tra moglie e marito, Paperissima, Scherzi a parte, la fiction Caro Maestro… Ero un giorno sì e uno no a casa sua coi girati: li faceva vedere a figli, moglie, camerieri e, se si divertivano, era la prova che sarebbero piaciuti al pubblico”.

Redazione-iGossip