Mario Cipollini a processo per lesioni e minacce all’ex moglie Sabrina Landucci

Mario Cipollini a processo per lesioni e minacce all’ex moglie Sabrina Landucci. Il procuratore di Lucca Pietro Suchan e la pm Sara Polino hanno concluso le indagini e il 22 marzo hanno ottenuto che lo sportivo venga giudicato in un’aula di tribunale. La donna, 50 anni, ha dichiarato in un’intervista rilasciata al settimanale Oggi: “Questa vicenda mi ha distrutto, ma dopo l’aggressione sul luogo dove lavoro non ho avuto scelta. Ho deciso di denunciarlo per rispetto verso me stessa”.

“La mia cliente ha sempre sopportato di tutto – ha spiegato Susanna Donatella Campione, legale di Sabrina Landucci, al settimanale – e non ha mai mirato al denaro. Tant’è vero che non ha voluto tenere l’abitazione coniugale che le sarebbe spettata e ha chiesto l’assegno di mantenimento per le figlie, ma non per sé”.

Dopo 12 anni di matrimonio e due figlie, Rachele e Lucrezia, Mario Cipollini e Sabrina Landucci si sono separati nel 2005. Due anni fa, secondo l’accusa, l’atleta avrebbe prima inviato messaggi e minacce a lei e al suo nuovo compagno. Poi sarebbe andato alla palestra Ego, luogo di lavoro dell’ex moglie, e l’avrebbe aggredita. “Dopo averla afferrata per il collo, le sbatteva la testa più volte contro il muro”, scrivono i magistrati. Ora Cipollini andrà a processo per lesioni e minacce.

Redazione-iGossip