Amy Winehouse morta felice, ai funerali il discorso del padre

Amy Winehouse morta: ai funerali il discorso del padre

Amy Winehouse morta “felice”. Ai funerali in forma privata a Londra, il padre della rock star allontana i dubbi di un possibile suicidio della figlia. Amy Winehouse, morta nella sua abitazione di Londra lo scorso sabato pomeriggio, ha lasciato un ricordo indelebile nei fans di tutto il mondo. Ma a ricordarla, nelle sue vesti migliori, ci ha pensato il padre durante la celebrazione dei funerali.

Il corpo della star è stata cremata. Non si conoscono ancora le cause della sua morte. Ci vorranno ancora diversi giorni per avere i risultati dell’autopsia. In un primo momento si pensava ad un cocktail di droghe e farmaci come causa della morte, una overdose. Ma ad allontanare questa ipotesi è lo stesso padre di Amy Winehouse, durante la commemorazione in occasione del suo funerale:  “Aveva vinto la battaglia con la droga tre anni fa”.

Con la voce piena di dolore, quasi tremolante, il padre prova a raccontare le ultime settimane di vita della rock star : “Amy è stata la figlia e l’amica migliore che potevamo avere. Sapere che è morta felice ci fa stare tutti meglio”. E poi aggiunge un piccolo aneddoto: “Da anni non era così felice. L’ultima volta che mi ha chiamato aveva trovato una scatola di vecchie foto di famiglia e mi aveva invitato a guardarle con lei. Parlammo tre volte in un giorno. Era molto eccitata”.

Gli inquirenti non hanno trovato alcun tipo di droga nella casa di Londra. Nessuna traccia di sostanze stupefacenti. Amy Winehouse potrebbe essere morta per un fatale cocktail di farmaci e alcool? Il padre stesso, durante il funerale, ha confermato che la figlia aveva ancora grossi problemi di alcool dal quale stava tentando, invano, di liberarsi. L’inchiesta aperta a Londra chiarirà al più presto le cause della morte della star?

WebWriter