Arisa, attrice a Venezia con il coro di Tognazzi: Tutta colpa della musica!

Festival del cinema di Venezia: debutta Arisa con Tutta colpa della musica

Arisa, la giovane cantante salentina, vincitrice del festival di Sanremo Giovani, ha fatto sentire la sua voce anche in ambito cinematografico. La simpatica cantante italiana, infatti, è pronta al suo debutto come attrice nel coro di star del magistrale Ricky Tognazzi. Il nuovo film del regista figlio d’arte, “Tutta colpa della musica” è stato presentato alla 68esima mostra d’arte cinematografica di Venezia, nella sezione “Controcampo Italiano”. La pellicola esilarante racconta di Giuseppe, appena pensionato che cerca un motivo per stare lontano da casa e da sua moglie, che è una fedelissima testimone di Geova. Grazie ad un suo amico, di nome Nappo, Giuseppe scopre un coro e soprattutto, si invaghisce della soprano solista, Elisa. Tutto ciò darà di nuovo un senso alla sua vita, tutto per “colpa della musica”!

Ricky Tognazzi fa recitare la giovane Arisa, rendendola star cinematografica, nel film commedia che racconta amori di mezza età. Secondo il regista bisogna raccontare quello che si conosce meglio, insieme ad un cast di attori davvero d’eccellenza come Stefania Sandrelli, Marco Messeri, Elena Sofia Ricci, Monica Scattini e lui stesso. Secondo la simpatica cantante italiana Arisa, Ricky Tognazzi e la moglie, Simona Izzo (co-sceneggiatrice della pellicola), hanno visto qualcosa di talentuoso in lei, cosa che lei stessa non riesce a capire. Un debutto simpatico per confrontarsi a pieno con il fiorente e grande mondo del grande schermo.

Arisa recita nel coro musicale di star di Ricky Tognazzi per il film “Tutta colpa della musica” dove interpreta il personaggio di Chiara, una giovane donna che è divertente per il suo modo di trasgredire solo attraverso il fumo di qualche sigaretta. La cantante è molto soddisfatta del suo lavoro e si è dimostrata molto riconoscente al regista. Per l’occasione, Arisa ha regalato al film un suo brano inedito “Il tempo che verrà”. Venezia ha accolto la pellicola con risate ed entusiasmo: un piccolo sprazzo di sorriso in un’Italia messa in ginocchio dalla crisi economica e sociale.

WebWriter