Aurora Ramazzotti accetta le critiche: “È vero, sono raccomandata”

Aurora Ramazzotti accetta le critiche perché è ben consapevole di essere raccomandata. Da ieri conduce il programma tv di Mediaset, Vuoi scommettere che?, insieme con la mamma Michelle Hunziker.

Aurora Ramazzotti con la mamma Michelle Hunziker – Foto: Facebook

La figlia di Michelle Hunziker ed Eros Ramazzotti si è raccontata in una lunga intervista rilasciata al Corriere della Sera in cui ha parlato di tv, musica, carriera e vita privata.

“Mio padre mi ha fatto capire che per vivere di musica devi avere un fuoco che arde dentro – ha asserito Aurora – Anni fa mi ero iscritta ai provini di X Factor senza dirlo ai miei: nella mia testa non avevo niente da perdere. Papà mi ha fatto riflettere: se avessi voluto seguire quella strada, non avrei fatto solo quel gesto di pancia, mi ci sarei dedicata. Con la tv posso conciliare molte cose e Vuoi Scommettere? è un programma davvero bello”.

Le critiche e la minaccia dell’acido

Come risponde alle numerose critiche, in particolar modo via social, la primogenita di Eros e Michelle? “Non leggo molto i commenti – ha rivelato la compagna di Goffredo Cerza al Corsera – sono il modo di autodistruggersi più semplice. Ma incapparci è inevitabile. L’altro giorno ho acceso la radio e una speaker parlava male di me. Diceva che già non sopportava mia mamma, figurarsi me. Ormai, quasi non mi toccano. E molte critiche le accetto – ha confessato Aurora -, perché è vero che sono raccomandata. Non sono stati mia madre o mio padre a chiedere alla Rete di prendermi, ovvio. Ma è vero che ho avuto una spinta con due genitori famosi. Lo è altrettanto che sono cresciuta respirando spettacolo: al mio posto chiunque farebbe lo stesso, avendo la mia passione e, penso, le mie capacità. Sarà il tempo a parlare”.

Poi ha raccontato un fatto davvero terribile verificatosi un anno fa quando sua madre ha ricevuto un’email minatoria. Le chiedevano soldi, per non gettare dell’acido in faccia ad Aurora. “Quando l’ho saputo ho avuto un attacco di panico – ha ammesso Aurora – Mi sono guardata attorno: un attimo prima ero libera, poi non lo sono più stata”. Un episodio davvero vergognoso e agghiacciante.