Ballarò, anticipazioni puntata 13 settembre 2011: Floris accoglie Bersani e Alfano

Torna Ballaro' di Giovanni Floris e Maurizio Crozza, novità nel segno della tradizione: anticipazioni puntata di stasera

Finalmente ritorna Ballarò, anticipazioni puntata 13 settembre 2011. La stagione televisiva autunnale è alle porte e stasera Giovanni Floris riprenderà il consueto appuntamento del martedi’ sera su Rai Tre con il talk show politico più amato dagli italiani. Dopo le polemiche in casa Rai e il braccio di ferro con i dirigenti del servizio pubblico, il programma di approfondimento riparte con novità, comunque nel segno della tradizione. Ad aprire la puntata di stasera, secondo le anticipazioni, sarà il sempreverde Maurizio Crozza, con la sua satira pungente contro il potere (di qualsiasi forma e natura). C’è da scommettere che Crozza, dopo un’estate complicata come quella appena trascorsa, farà un resoconto divertente sulle numerose ipotesi di manovra del Pdl. Ballarò, quindi, si soffermerà sui temi caldi dell’estate politica italiana.

La puntata di Ballarò di stasera 13 settembre 2011, secondo le anticipazioni, vedrà l’esordio di una nuova sigla, interpretata dal cantautore italiano Alessandro Mannarino. Il sapiente conduttore Giovanni Floris lascerà, dopo la sigla, la parola a Maurizio Crozza per la consueta copertina satirica. Il dibattito, successivamente, si svilupperà fra servizi, inchieste, retroscene e le solite polemiche politiche.

Chi saranno gli ospiti in studio di questa prima puntata di Ballarò, edizione 2011 2012? Saranno presenti due leader politici indiscussi: da una parte il segretario del Partito Democratico Pierluigi Bersani, dall’altra il Coordinatore del Popolo della Libertà Angelino Alfano, ex ministro della Giustizia dell’esecutivo Berlusconi. Governo contro opposizione, come sempre? Certamente. Ballarò nasce come “arena” politica e continuerà ad essere cosi’. Dalla prima edizione a quella dello scorso anno, il programma di approfondimento di Rai Tre ha raddoppiato i propri ascolti, arrivando ad una media di oltre 4 milioni di telespettatori a puntata. Siamo sicuri che quest’anno, grazie anche all’esilio di Michele Santoro, il talk show aumenterà notevolmente il suo share, dirigenti Rai permettendo. Cosa dire di più? Buona visione e…. “Olè”!

WebWriter