Claudia Gerini ringrazia le figlie: “Mi aiutano molto a imparare a essere felice”

Claudia Gerini ha pubblicamente ringraziato le figlie Rosa e Linda durante un’intervista rilasciata al settimanale Io Donna. La compagna del modello e personaggio tv Andrea Preti ha spiegato il suo rapporto con le figlie.

Claudia Gerini – Foto: Facebook

“Mi piace vederle crescere – ha detto Claudia Gerini – Rosa ha 13 anni, quest’estate ha fatto la sua prima esperienza di attrice. È molto saggia e studiosa, tempo fa mi aveva detto: Mamma, ci ho riflettuto, io voglio fare l’attrice. Aveva già seguito dei corsi di teatro per bambini, le ho spiegato che poteva iniziare con qualche provino ma che era meglio non si facesse troppe illusioni. Morale, al secondo casting è stata presa per una fiction con la regia di Marco Risi. Che segua la mia strada non mi spaventa né mi esalta – ha proseguito la famosa attrice -, vediamo come va, per ora è venuto tutto naturale. L’importante è che la senta come una cosa sua. Ma mi fa piacere, non lo nego, che non abbia vissuto il mio lavoro come qualcosa di negativo. Linda ama la musica, la danza, ama il genere ginnastico-artistico. Le mie figlie sono un regalo, mi aiutano molto a imparare a essere felice”.

L’ex compagna del cantante dei Tiromancino Federico Zampaglione ha parlato della sua precedente love story: “Sono una persona solare e insieme riservata, non è affatto una contraddizione. Ho imparato che ogni tanto la curiosità diventa morbosa e invadente,si scatenano tempeste mediatiche come quando è finita la mia storia con Federico (Zampaglione, ndr). Mi ha salvato la mia anima positiva, penso che sia un modo anche per esprimere affetto verso di me. Però sono attentissima a difendere gli affetti più cari, a tenerli al riparo di questi momenti di impazzimento”.

Poi ha fatto un bilancio della sua vita: “Se ripenso alla Claudia ragazzina sento tenerezza e simpatia. Una persona determinata, innocente, secchiona in tutto, ero convinta che il cinema fosse il mio destino.Mi rivedo piccola che mando lettera e foto a Cioè, e poi inizio la gavetta: gli spot, i set e la tv”.