Lorenzo Crespi attacca Lucifero: “Hai usato star della tv come merce di scambio con potenti politici”

Lorenzo Crespi ha attaccato Lucifero, per usare lo stesso termine indicato da Massimiliano Morra e Adua Del Vesco nella Casa del Grande Fratello Vip 2020, su Instagram, rivelando particolari e dettagli agghiaccianti su un sistema abbastanza rodato e consolidato che vede intrecci molto forti tra show business e politica in Italia a partire dagli anni Ottanta. Le dichiarazioni sconvolgenti di Massimiliano Morra e Adua Del Vesco hanno scoperchiato il classico vaso di pandora, scatenando un’ondata di indignazione e sconcerto generale.

Lorenzo Crespi – Foto: Instagram

Barbara d’Urso ha dichiarato in diretta tv a Pomeriggio 5 che un altro personaggio da 90 del mondo del jet set nazionale le ha riferito le stesse cose denunciate da Adua Del Vesco al GF Vip, senza però pronunciare mai il suo nome… anche se il popolo del web ha già capito tutto.

LE DICHIARAZIONI SHOCK DI MASSIMILIANO MORRA E ADUA DEL VESCO SULLA SETTA

Lorenzo Crespi sull’Aresgate

Il famoso e popolare attore italiano di numerose fiction tv di successo di Mediaset e Rai, Lorenzo Crespi, ha rivelato ai suoi follower di Instagram: “La storia di Adua è una storia triste, orrenda, vera, che inizia verso la fine degli anni ’80, inizio anni ’90, coinvolge tutti, trent’anni di Mediaset, fiction, spettacoli, uomini potentissimi, politici… l’unica cosa che vi chiedo è gentilmente se iniziate ad indagare fate sì che questa ragazza quando esce dal GF VIP venga messa subito sotto protezione, perché potrebbe essere in pericolo. Questo signor Lucifero ne ha fatte di tutti i colori ma era coperto dalla solita famiglia… la sua produzione era una lavatrice…”.

E poi ha tirato in ballo altri divi della tv: “Se fossi un giudice vorrei chiedere una cosa alle creazioni di questo Lucifero… Gabriel Garko, Eva Grimaldi, Pamela Prati, Valeria Marini e altri… siete sicuri che voi su questa storia non sapete nulla? Il vostro silenzio da una vita è una vergogna”.

Stamattina Crespi è tornato sull’argomento, attaccando direttamente Lucifero mediante un video e un post su Instagram: “Caro Lucifero, altro che setta. Se le donne che hai usato come merce di scambio per far crescere il tuo potere per anni e anni di seguito… mandandole con uomini potentissimi, con politici, le hai fatte diventare piccole pseudo star… hai distrutto loro la vita perché oggi sono a casa, tutte disperate, a non far nulla… se iniziano a parlare loro facciamo filotto… e loro sanno di chi parlo”.

Inoltre Lorenzo Crespi ha rivelato in un video social, che sono coinvolti 30/40 anni dello spettacolo italiano in questo scabroso scandalo che sembra essere molto simile a quello che ha travolto l’ex potente produttore di Hollywood, Harvey Weinstein.

Redazione-iGossip