Marina La Rosa su Rocco Casalino: “Era un mio slave, mi baciava i piedi”

Marina La Rosa è tornata a parlare del suo ex coinquilino della Casa del Grande Fratello 1, Rocco Casalino, al programma radiofonico I Lunatici. Il cammino professionale dei due ex gieffini è stato molto diverso dopo la fine della prima e inimitazione edizione del famoso e popolare reality show di Canale 5.

Marina La Rosa e Rocco Casalino con gli altri protagonisti del GF1 – Foto: Caffeinamagazine.it

Marina La Rosa si dedica alla sua famiglia, mentre, Rocco Casalino è da giugno 2018 portavoce del presidente del Consiglio dei ministri Giuseppe Conte, un ruolo che lo vede trasformarsi in una sorta di “spin doctor” della comunicazione politica del Movimento 5 Stelle.

Alla trasmissione di Rai Radio2 condotta da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio, in diretta dall’1.30 alle 6.00 del mattino, l’ex gatta morta del Grande Fratello 1 ha parlato del suo rapporto nella casa con Rocco Casalino: “Se c’era una tresca tra di noi? Non esageriamo, lui in realtà era un mio ‘slave’. Tutti nella casa avevamo un sogno. Taricone voleva arrivare a Hollywood e ce l’avrebbe fatta. Rocco sognava di fare politica, anche se era laureato in ingegneria. La sua carriera non mi sorprende più di tanto. Come bacia Casalino? Non ci siamo mai baciati con la lingua. Forse qualche volta ha baciato i miei piedi”.

Marina ha espresso la sua opinione anche sul tema delle molestie nel mondo dello spettacolo: “Bisogna distinguere tra molestie sessuali e avance. Le avance fanno pure piacere. Se non ti va ti alzi e te ne vai. Le molestie sessuali sono molto più pesanti. Ne ho subite in vita mia, ma non ho mai denunciato nessuno. Un po’ perché non ero pronta, un po’ perché il senso di impotenza era talmente grande che io personalmente non ce l’ho fatta. Parlare a distanza di venti anni non serve a niente. Ogni riferimento è puramente casuale”.

Redazione-iGossip