Melania Rea, ultime notizie: Parolisi ingannato dagli inquirenti?

Salvatore  Patolisi viene indagato dagli inquirenti sul caso Melania Rea

Sono gli avvocati Biscotti e Gentile ha accusare gli inquirenti di aver ‘gabbato’ il Caporal Maggiore Salvatore Parolisi durante le indagini sull’omicidio della moglie Melania Rea. Secondo i difensori gli investigatori addetti al caso, avrebbero fatto congetture con amici e parenti della vittime affinchè parlassero con Salvatore per riportare poi loro le notizie. E il Caporal Maggiore dichiara attraverso i suoi avvocati di essersi sentito ‘preso in giro’ da questo tipo di indagine.

Dopo aver preso in giro la moglie Melania, i suoceri e tutta la famiglia, Salvatore ha il coraggio di risentirsi per normali indagini investigative.

Il cerchio si stringe su Salvatore Parolisi grazie anche al ritrovamento di una impronta insanguinata in casa della vittima. Se le tracce di sangue rinvenute dall’impronta (che sembra essere di una scarpa maschile), dovessero appartenere a Melania Rea, per Salvatore Parolisi non ci sarebbe più via di scampo. Sembra, inoltre, che la lavatrice della famiglia sia stata in funzione per diverse ore nella notte della scomparsa di Melania Rea. A dichiararlo una vicina di casa della vittima, che ha anche confessato di aver visto portar via la lavatrice da parenti di Salvatore.

La lavatrice era proprio uno degli elementi importanti nelle indagini, in quanto gli inquirenti sparavano di trovare tracce ematiche rimaste dopo il lavaggio di vestiti insanguinati.

Gli investigatori concentrano le loro indagini scientifiche anche su un porta sapone e un sacchetto di plastica dove sarebbero state trovate tracce ematiche grazie alla tecnologia del Luminor.

Nel frattempo è stata anche aperta una inchiesta da parte della Procura Militare di Roma per verificare i probabili abusi effettuati dal personale della Caserma Clementi di Ascoli Piceno dove il marito di Melania Rea lavorava come istruttore delle leve femminili. L’indagine è stata aperta a tutela delle forze armate e della loro reputazione, decisamente sporcata da questa brutta faccenda familiare.

WebWriter