Tragedia Isola del Giglio: 3 Morti e 14 feriti- Costa Crociere sotto accusa

Un grave incidente marittimo si è verificato questa notte nei pressi dell’Isola del Giglio. Una delle navi di Costa Crociere, la Concordia si è incagliata in una secca di Punta Gabbianara; La nave si è inclinata e ha iniziato a imbarcare acqua:  uno squarcio lungo almeno 70 mt. sulla fiancata di sinistra e un’inclinazione di 80 gradi dalla parte opposta.

La Concordia  partita verso le ore 19 dal porto di Civitavecchia, per il tradizionale giro nel Mediterraneo, era diretta a Savona, ma verso l’ora di cena succede l’imprevisto; Un boato e un blackout dicono i naufraghi. Il capitano della nave invita tutte le oltre 4,200 persone a bordo ad indossare i salvagenti e ad avvicinarsi alle scialuppe di salvataggio “per precauzione”.

Sulla nave si diffonde il panico e si comincia a pensare al peggio. Scene da “Titanic” si verificano a bordo della Concordia e qualche passeggero, forse per paura, si getta in acqua, andando incontro al gelo e al buio della notte.

Subito sono cominciate le operazioni di salvataggio. Tre  i morti e 14 i feriti accertati. I naufraghi tratti in salvo sono stati accolti presso la Cattedrale e hotel dell’isola, trovando grande sostegno da parte degli abitanti dell’Isola, che hanno messo a disposizione cibo, acqua e coperte. I passeggeri accusano il personale di bordo di non essere assolutamente addestrato per questo tipo di emergenze. Nel frattempo sono iniziate le indagini per capire cosa è andato storto e se vi sono colpe o inadempienze.

WebWriter