Valentina Nappi contro Matteo Salvini e la Lega: “Rischiate di farmi entrare in politica”

Valentina Nappi non ci sta. La regina italiana del mondo adult è davvero su tutte le furie. La proposta della Lega di Matteo Salvini di vietare il po**o online ha fatto arrabbiare la famosa e popolare attrice di film a luci rosse. Il senatore leghista nonché organizzatore del Family Day, Simone Pillon, ha proposto un filtro automatico al po**o su internet che solo il consumatore titolare del contratto di accesso alla rete, obbligatoriamente maggiorenne, potrà decidere di disattivare, rivolgendosi al proprio operatore telefonico e facendone richiesta esplicita.

Una proposta retrograda, medievale e liberticida per Valentina Nappi e per tanti appassionati e fan del mondo adult.

Il senatore della Lega, Simone Pillon, ha spiegato che la proposta è nata dal fatto che anche lui, da padre, vuole salvaguardare i propri bambini da contenuti po***grafici o comunque non adeguati a un pubblico di minori. Una specie di regalo che il Carroccio farebbe a tutti i genitori.

Un’iniziativa che non è andata giù alla protagonista di numerose pellicole hot, Valentina Nappi, che ha espresso tutto il suo malcontento e la sua ira sui social. L’ex musa del celebre divo del cinema adult internazionale, Rocco Siffredi, ha messo in guardia Matteo Salvini, Simone Pillon e gli altri parlamentari della Lega: “State rischiando di farmi entrare in politica”.

View this post on Instagram

Who's back at the office? ?:@hollyrandall

A post shared by Valentina Nappi (@instavalentinanappi) on

I suoi numerosissimi fan, che la seguono con passione ed entusiasmo, su Facebook e Instagram sono dalla sua parte e hanno duramente condannato e stigmatizzato la proposta leghista e liberticida del senatore Pillon. Come andrà a finire? Valentina seguirà le orme di Ilona Staller, alias Cicciolina? Stay tuned per saperne di più!

Redazione-iGossip