Wanda Nara contro il padre Andres: “Parla sempre male di me e difende il mio ex marito”

Wanda Nara ha replicato alle pesanti accuse del padre Andres durante un’intervista rilasciata al settimanale di cronaca rosa Chi. La showgirl e fotomodella argentina ha sottolineato che è una storia molto lunga.

L’opinionista fissa del Grande Fratello Vip 4 ha dichiarato: «Mio padre mi attacca dicendo che sono avida, attaccata ai soldi. Che ho lasciato il mio ex marito Maxi Lopez e mi sono messa con Mauro Icardi solo per i soldi, ma la storia è ben diversa».

SCOPRI LA BIOGRAFIA, LA VITA PRIVATA E LA CARRIERA DI WANDA NARA

La soubrette argentina ha spiegato: «Mio padre, quando ero ancora sposata con Maxi, cercava di fare affari con lui. E anche con me, a volte. Ed era sempre in perdita, ma io facevo finta di niente, minimizzavo perché cercavo di aiutarlo. Quando poi il mio matrimonio è andato in pezzi, lui si è messo dalla parte di Maxi. Papà sa benissimo che quando sono tornata in Argentina avevo le mie cose – ha aggiunto -, le mie case, avevo ritrovato una trasmissione quotidiana in tv ed ero felice. E c’era quando ho cominciato a frequentare Mauro. Io, allora, non stavo uscendo con un uomo brutto o antipatico… Mauro è meraviglioso. Da allora, però, se papà può dire qualcosa contro di noi, lo fa».

L’ex moglie di Maxi Lopez ha sottolineato: «Difende il mio ex marito ed è l’ultimo rimasto, visto che, per esempio, sono due anni che Maxi non paga gli alimenti ai figli (io, per me, non ho chiesto niente). Papà, comunque, non lo vedo più, come si può parlare male della propria figlia? Mauro conosce tutta la storia e a volte non concepisce tanta cattiveria. Per il resto della mia famiglia, comunque, io sono un orgoglio».

View this post on Instagram

San valentino ya terminó ? ?

A post shared by Wanda nara (@wanda_icardi) on

Poi ha replicato a chi l’ha criticata per aver detto in puntata al GF Vip 4 di “dover lavorare per i figli”. «Io sono convinta che si insegni tutto con l’esempio e nulla con le parole Il mio desiderio è che i miei figli abbiano una carriera, un lavoro, un’indipendenza. Da grandi dovranno rispettare il denaro e per farlo devono sapere quanto costa averlo. È vero, sono sposata da sette anni con Mauro, guadagno bene, anche come sua manager, siamo in comunione dei beni… Ma io mi sveglio anche alle quattro della mattina per una campagna pubblicitaria. E Mauro mi dice: “Non ci credo”. A me, a fronte di tutto quello che è successo nella vita, viene difficile dire di no a una proposta di lavoro, ho vissuto altri anni e altri tempi».

Redazione-iGossip