Yara Gambirasio Ultime Notizie : 80 Cellulari Sotto Inchiesta

Le indagini degli organi inquirenti occupati sul caso di Yara Gambirasio, la piccola tredicenne di Brembate di Sopra il cui cadavere è stato ritrovato qualche giorno fa a Chignolo d’Isola, continuano prendendo in esame ogni eventualità che possa ricondurre alla persona resasi colpevole di questo brutale omicidio ai danni della bambina.

Attualmente si sta investigando anche sulle tracce telefoniche lasciate dai dispositivi mobili della zona in data 26 novembre 2010, giorno in cui scomparve la piccola Yara e nel quale molto probabilmente perse la vita tragicamente. Gli inquirenti in particolare passano al setaccio un’ottantina di numeri di telefonino che, proprio durante quella famosa serata, non si collegarono ad alcuna cella. Il motivo di tale indagine è semplice: individuare fra questi, il probabile assassino che proprio in quel lasso di tempo avrebbe evitato di portare il proprio telefonino con sé oppure l’avrebbe spento, cosciente del reato che avrebbe commesso.

Yara Gambirasio

Il delitto di Avetrana ai danni della quattordicenne Sarah Scazzi avrebbe in effetti aperto gli occhi a molti spettatori della vicenda, che grazie al polverone mediatico alzatosi attorno al caso e soprattutto grazie alla continua partecipazione di esperti, tecnici e criminologi ai talk-show avrebbero così appreso il modus-operandi degli investigatori.

L’assassino di Yara Gambirasio quindi potrebbe essere fra gli 80 titolari di queste schede telefoniche non rintracciabili al momento della scomparsa della vittima, fra i quali non soltanto uomini ma anche donne. Le indagini continuano quindi a stringersi come un cappio attorno al collo dell’assassino che ormai non ha che le ore contate.

WebWriter