Passo per passo: come conservare la frutta

Conservare la frutta può sembrare complicato e che richieda molto tempo, ma è sorprendentemente facile e veloce. Scopri alcune nozioni di base e in poco tempo ti godrai la deliziosa abbondanza dell’estate per tutto l’anno, risparmiando davvero tanto denaro ed evitando inutili sprechi di imballaggio. È possibile conservare un eccesso di cibo dal proprio giardino o, semplicemente, acquistare e conservare frutta quando è economica, da gustare quando è più costosa (e importata). Non hai nemmeno bisogno di farlo con grandi quantità ogni volta; puoi fare un singolo barattolo semplicemente per salvare una ciotola di frutta che minaccia di andare a male prima di essere mangiata.

Esistono molte tecniche diverse per la conservazione, ma i principi di base rimangono gli stessi. I barattoli devono essere riscaldati per uccidere i batteri che possono rovinare il contenuto e il anche il prodotto viene riscaldato in modo che si espanda. Una volta che il coperchio è stato chiuso, il contenuto è lasciato raffreddare e contrarre, il che “risucchia” il coperchio sul barattolo, formando un sigillo che consente di conservarlo a temperatura ambiente per lunghi periodi. Esistono diversi metodi per la conservazione, ma ti guiderò attraverso il metodo che non richiede attrezzature speciali oltre ai barattoli e i coperchi ed è eccellente per piccole quantità.

Avrai bisogno di:

  • 2 kg di albicocche, pesche o prugne
  • 2 tazze di zucchero
  • 6 tazze d’acqua
  • Una grande pentola
  • 2 – 3 vasetti da 500 ml
  • Sigilli e anelli per i vasetti (coperchi)

Scegliere la frutta

Seleziona il frutto che è troppo maturo o che si sta maturando troppo. Dovrebbe essere in una fase in cui vorresti mangiarlo. I frutti in cattivo stato non possono essere mascherati.

Che tipo di vasi servono?

È possibile riutilizzare i vecchi barattoli di marmellata, ma per la frutta è meglio investire in vasetti di conservazione adeguati, con coperchi e anelli a vite. I vasi nuovi non costano tanto, sono abbastanza economici, ma infinitamente riutilizzabili. Gli anelli possono anche essere riutilizzati, tuttavia i coperchi sono monouso. Coperchi e anelli possono essere acquistati a basso costo nella maggior parte dei supermercati, in mancanza di questi, potete tranquillamente usare i classici coperchi.

Procedura

Fase 1 – Preparare la frutta lavandola e tagliandola a metà o in quarti e rimuovendo i noccioli

Fase 2: posizionare i vasi e i coperchi puliti in un forno riscaldato a 120 ° C per 20 minuti. Fare una fila di strofinacci in modo che l’improvviso cambiamento di temperatura non rompa i vasi. Assicurarsi che i vasi non si tocchino.

Fase 3: versare lo zucchero e l’acqua in una pentola capiente sul fornello e scaldare fino a quando non bolle. Aggiungere la frutta e cuocere finché non diventa tenera (ma non molle)

Fase 4 – Scaldare un piatto con acqua calda in modo che non dare uno shock termico ai vasi, quindi utilizzare pinze o guanti da forno per estrarli dal forno e posizionarli sul piatto. Usa un cucchiaio pulito per riempire i vasi con la frutta cotta molto calda

Fase 5 – Riempire con sciroppo fino all’orlo. Fate scivolare una bacchetta o un coltello flessibile lungo il lato del barattolo per rilasciare eventuali bolle d’aria e riempire velocemente con lo sciroppo fino a traboccare – il piatto tratterrà un eventuale trabocco

Fase 6 – Posizionare con attenzione il sigillo sul barattolo e quindi avvitare saldamente l’anello. Una volta che i barattoli si sono completamente raffreddati, puoi lavare qualsiasi residuo di sciroppo sull’esterno. Ora potete mettere etichetta e data sul barattolo e metterlo nella dispensa per gustarlo in un secondo momento