Quantcast

Inspiring Fifty stila la classifica delle 50 donne italiane più influenti nel tech

Inspiring Fifty ha stilato la classifica delle 50 donne italiane più influenti nel tech. L’associazione no-profit, nata in Olanda dall’idea di Janneke Niessen e Joelle Frijters, individua ogni anno in 9 regioni del mondo (Olanda, Uk, Francia, Germania, Italia, Europa, paesi scandinavi, Canada e Sud Africa) le 50 eccellenze al femminile che hanno fatto la differenza nel corso dei dodici mesi precedenti.

Alessandra Sciutti, ricercatrice presso l’Istituto Italiano di Tecnologia (IIT) – Foto: Twitter

La più giovane è l’imprenditrice ed educatrice di 17 anni Valeria Cagnina che è una grande appassionata di robotica, mentre, la più senior è una professoressa onoraria di 81 anni specializzata in Space Flight Dynamics, la direttrice Amalia Ercoli Finzi.

La regione italiana più rappresentata è la Lombardia. Molte di loro risiedono all’estero, soprattutto negli Stati Uniti d’America e Regno Unito.

L’obiettivo di Inspiring Fifty infatti è aumentare la diversità nella tecnologia e rendere più visibili i role model femminili perché “if she can see it, she can be it” afferma Janneke Niessen, co-fondatrice di Inspiring Fifty.

Secondo una ricerca Microsoft, infatti, il 45% delle studentesse italiane intervistate afferma che è importante avere un modello di riferimento femminile come fonte di ispirazione per stimolare l’interesse verso le materie scientifiche e come incentivo a continuare il proprio percorso di studi in questo ambito.

“Diventa quindi fondamentale aiutare ragazze e ragazzi a comprendere le opportunità che il digitale e le nuove tecnologie aprono per il loro futuro. Le Inspiring Fifty sono l’esempio concreto del successo che le donne possono avere nel mondo della tecnologia, modelli di leadership al femminile che sono convinta aiuteranno le ragazze ad appassionarsi sempre più alle materie scientifiche e ad accrescere le loro ambizioni”, ha commentato Barbara Cominelli, direttore Marketing & Operations di Microsoft Italia, selezionata tra le Inspiring Fifty Europe nel 2016 e 2017 e membro della giuria di questa prima edizione italiana.

Top ten delle donne italiane più influenti nel tech

1. Alessandra Sciutti – Ricercatrice presso l’Istituto Italiano di Tecnologia (IIT)

2. Alice Melocchi – Co-founder e Chief Technical Officier di Multiply Labs

3. Alessandra Todde – CEO Olidata, azienda italiana che opera nel settore dell’ICT

4. Barbara Caputo – Professoressa (Visual and Multimodal Applied Learning) presso IIT

5. Cecilia Laschi – Professoressa Ordinario di Biorobotica presso l’Istituto di BioRobotica della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa

6. Chiara Petrioli – Founding Partner e Director, WSENSE

7. Chiara Russo – Co-founder e CEO Codemotion

8. Cinzia Silvestri – Co-founder e Managing Director, BI/OND Solutions

9. Daria Loi – Principal Engineer presso Intel

10. Donatella Sciuto – Prorettore Vicario presso Politecnico di Milano e professore ordinario di Informatica e Ingegneria