Quantcast

Kurt Russell dice la sua sul remake/sequel di Grosso guaio a Chinatown

Kurt Russell ha espresso la sua opinione sul remake/sequel di Grosso guaio a Chinatown, film al quale sta lavorando Dwayne “The Rock” Johnson.

Grosso guaio a Chinatown- foto it.geosnews.com

Sul remake/sequel di Grosso guaio a Chinatown si era già pronunciato il regista John Carpenter in maniera non proprio positiva, ma questa volta il volto di Jack ha chiarito la sua posizione.

“Ripeto sempre la stessa cosa, che è, beh, devi fare un buon film. Continuerò a scegliere Gli ammutinati del Bounty [del 1962 e non la versione del 1984 dal titolo Il Bounty]”, ha detto in una recente intervista.

È innegabile che Kurt Russell abbia dato il suo contributo per trasformare Grosso Guaio a Chinatown in una pellicola cult con la sua interpretazione del camionista coinvolto in una lotta tra il Bene e il Male.

Lo stesso attore 67enne ha sottolineato quello che fu il suo maggiore contributo al successo del film: “Nessuno aveva mai interpretato un protagonista che non si rende conto di non essere il protagonista. Si comporta proprio come una spalla, ma non lo capisce. Non era mai stato fatto prima di allora e fu difficile per lo studio  aggirare questo particolare anche in termini di promozione”.

Nonostante ciò, Russell non nutre alcun preconcetto sul lavoro di Dwayne “The Rock” Johnson, considerando che i due hanno recitato insieme anche in Fast & Furious 7: “Lui è solamente un gran bravo ragazzo. Mi piace lavorare con lui e se farà Grosso Guaio a Chinatown, lui e la sua squadra spero riusciranno a trovare qualcosa che possa far funzionare questo titolo”.