Quantcast

Laura Colucci shock: “A Non è la Rai cose vomitevoli, non era una favola”

Laura Colucci ha rilasciato dichiarazioni bomba e scioccanti sul suo profilo Facebook in merito alla sua esperienza a Non è la Rai. L’ex collega di Antonella Elia, Claudia Gerini, Ambra Angiolini, Miriana Trevisan e Laura Freddi ha confessato che non era affatto una favola. Una testimonianza forte e durissima che sta facendo rapidamente il giro della Rete. In un lungo post pubblicato sui social ha dichiarato: “Questo sarà un post con pochi like Io purtroppo non sopporto l’ipocrisia, l’incoerenza e soprattutto l’omertà. Ho avuto il privilegio di partecipare ad una trasmissione televisiva che per un periodo è stata molto seguita. Il privilegio di far parte a 21 anni di un gruppetto ristretto che guadagnava più di un direttore di banca. Di andare a concerti, discoteche, ristoranti, non pagare ed essere la benvenuta, di firmare autografi come una diva”.

Laura Colucci ha poi rivelato: “Ma tutto questo, che apparentemente poteva sembrare e noto che purtroppo continua a voler sembrare una favola, celava aspetti vomitevoli che avrei voluto conoscere in età più avanzata”.

L’ex showgirl ha poi aggiunto: “Non c’è niente di fiabesco in Non è la Rai, lo sappiamo tutti ma nessuno lo dice. E non mi riferisco al fatto che lui a 60 anni conviveva con una minorenne, perché non sta a me giudicare, ma a tante altre schifezze. Un po’ di decenza, un po’ di onestà intellettuale. Non era una favola signori, era tutto ciò che di più spietato e crudo vivi se fai parte del mondo dello spettacolo. Forse scriverò un libro. Forse inizio oggi. Il grande Vasco Rossi nella canzone che scrisse per noi, Delusa, lo chiamava il ‘lupo’. Ascoltate le parole. Coraggioso e intuitivo”.

Il post al vetriolo ha scatenato una raffica di reazioni. Anche Elena Zanobbi, amica ed ex collega di Laura Colucci, ha commentato il post con un inquietante: “Troppe cose sappiamo, meglio tenersele per sé“.