Quantcast

Laura Pausini stuzzica Beyoncé: “Mi fa una cippa”

Laura Pausini ha stuzzicato la celebre, potente e influente collega Beyoncé, poco prima di salire sul palco del Circo Massimo per la prima delle due date inaugurali del Fatti Sentire World Tour 2018.

La famosa artista italiana di E.STA.A.TE ha parlato dei cronisti presenti in conferenza stampa anche del futuro e non ha nascosto il desiderio di esibirsi proprio al Colosseo, e quando le è stato fatto notare che l’Anfiteatro Flavio è stato recentemente negato alla collega ha replicato: “Adoro! A casa nostra prima noi. Oh, ma solo in questa situazione, eh? Non prendetela come una dichiarazione politica”.

Qualche giorno in occasione della data zero di Jesolo la grande amica di Paola Cortellesi, improvvisando su una base musicale, ha detto: “Beyoncé mi fa una cippa, però lei ha il ventilatore e io no”. La battuta ha scatenato una raffica di reazioni contrastanti e polemiche.

Lo staff della celebre cantante italiana, che dopo i due trionfali concerti al Circo Massimo ha preso un volo ed è subito partita per Miami dove il prossimo 26 luglio è attesa la prima data americana del Fatti Sentire World Tour, ha diffuso una nota stampa precisando che palesemente scherzando Laura ha voluto fare una battuta sull’amica compagna di Jay-Z sull’uso del ventilatore nell’ultimo OTR 2018 tour: “Pausini ha partecipato nel giugno 2013 a Londra al concerto benefico Chime for Change e da allora il rapporto è sempre rimasto più che buono. Un secondo episodio, completamente slegato dal primo riguarda invece un breve saluto che l’artista italiana più famosa del mondo ha volto portare ai media internazionali intervenuti al Circo Massimo per seguire l’anteprima mondiale del Wold Tour. In risposta ad una domanda su prossimi sogni – si legge nella nota -, per altro riportata da tutti con grande chiarezza, la Pausini ha confermato di Volersi fare il Colosseo. E quando qualcuno le ha fatto notare che Beyoncé lo aveva da poco chiesto per un suo video e che le era stato negato per via di un precedente impegno dell’Anfiteatro Flavio con il nostro Alberto Angela, ha risposto ridendo: Beh prima gli italiani, solo in questo caso eh… non è certo una battuta politica”.