Quantcast

Lucio Dalla, oggi i festeggiamenti

Sono passati ben quattro anni dalla scomparsa di Lucio Dalla, a pochi giorni dal suo compleanno, che il cantante avrebbe festeggiato oggi, compiendo 73 anni. Il 1° marzo di quattro anni fa, infatti, Bologna si svegliava con una brutta notizia: in un albergo in Svizzera era morto Lucio Dalla.

1337596959379Lucio-Dalla-C

Ma se tanti sono ancora i fan del cantante, non mancano le polemiche: ad esempio Benedetto Zacchiroli, amico di Dalla e consigliere comunale, ha affermato: “Io non posso che ribadire che non sto vedendo niente e che Lucio non sta avendo l’attenzione e la visibilità merita. Dopo quattro anni non si è fatto niente di strutturale e permanente per ricordarlo. Questi eredi si sentono eredi solo dei soldi e non del patrimonio culturale che Lucio ha lasciato”.

In effetti gli eredi di Lucio Dalla avevano promosso una fondazione per finanziare iniziative legate alla cultura e ai giovani artisti, ma nonostante tutto la casa di Via d’Azeglio (a due passi da piazza Maggiore) rimane chiusa, e per oggi, 4 marzo, venerdì, compleanno di Dalla, non ci sono iniziative in programma. Beppe D’Onghia, musicista e stretto collaboratore di Dalla, ha commentato: “Io non avverto da parte di Bologna un’attenzione per questo artista, quindi mi dispiace che non si faccia abbastanza. C’è una domanda che mi faccio da sempre: perché esiste la casa di Mozart o il museo degli Abba e non la casa di Lucio Dalla?”.

La Rai invece festeggia il compleanno di Dalla insieme a Radio Rai e Radio2 che hanno deciso di proporre, venerdì dalla Sala A di Via Asiago, un singolare percorso della sua carriera artistica.