Quantcast

L’ultimo grande eroe è il nuovo album dei Sonohra

L’ultimo grande eroe è il nuovo album dei Sonohra, il duo di cantanti italiani originari di Verona costituito dai fratelli Luca e Diego Fainello. A dieci anni di distanza dal primo album, Liberi da sempre, i Sonohra tornano sulle scene musicali con un nuovo lavoro di inediti che sarà disponibile a partire dal 14 dicembre.

I Sonohra – Foto: Facebook

Il quinto album dei Sonohra è stato anticipato da cinque singoli: Come un falco che va nel suo cielo, L’ultimo ballo lento, Un gioco di parole, Con una foto e Ciao.

L’ultimo grande eroe è un progetto composto da due album. Di conseguenza, quella che uscirà il prossimo 14 dicembre sarà solo la prima parte del progetto mentre la seconda parte verrà pubblicata nel 2019. Il titolo è un omaggio al padre di Luca e Diego Fainello, recentemente scomparso.

“Questo doppio progetto rappresenta la strada verso il racconto di noi stessi – ha dichiarato il duo musicale in un comunicato diffuso alla stampa -. Non siamo ancora completamente noi, resistono ancora delle barriere che ci hanno impedito di metterci completamente a nudo, ma ci stiamo lavorando. Siamo entrambi molto riservati, scavare in noi stessi e buttare fuori tutto in musica è un percorso che stiamo coltivando. Anche dal punto di vista delle sonorità: cercheremo sempre di più di avvicinarci al nostro mondo musicale, al nostro modo di concepire la musica. Vogliamo riuscire ad esprime tutto di noi, senza barriere, senza timori, senza regole. Questo è l’album che inaugura questa strada – hanno aggiunto i Sonohra -, ma è solo l’inizio. Vogliamo farci conoscere per quello che noi siamo, sia dal punto di vista della scrittura che della musica, vogliamo che queste diventino lo specchio di noi stessi, senza trucchi, anche se questo può voler dire sconfinare in risultati poco commerciali. Questo disco è nato a casa nostra, nel nostro soggiorno, nel nostro giardino, di giorno, di notte, ed è completamente nostro, in tutto. È noi, anche se non ancora completamente noi”.