Quantcast

Maurizio Gasparri vs Giuseppe Cruciani e David Parenzo: “Siete spacciatori, delinquenti e imbecilli”

Maurizio Gasparri ha pesantemente insultato, offeso e umiliato i due conduttori radiofonici del programma La Zanzara su Radio 24, Giuseppe Cruciani e David Parenzo. Il chiacchierato e discusso esponente del gruppo parlamentare Forza Italia al Senato della Repubblica ha rilasciato alcune dichiarazioni shock anche su coloro che si fanno le canne. Interpellato in diretta radiofonica sul caso Lavagna e sulla legalizzazione delle droghe leggere, l’attuale vicepresidente del Senato della Repubblica ha subito messo in guardia i due presentatori radiofonici: “Se dite che la droga non fa male, fate un’azione criminale, siete dei criminali”.

Maurizio Gasparri – Foto: Facebook

Il senatore di Forza Italia ha poi usato parole e toni forti e durissimi nei confronti di chi si fa le canne. “Se mia figlia si facesse le canne? Non ha questo problema, è stata ben educata. Chi fuma le canne – ha detto Gasparri – è un tossicodipendente, oggi chi fuma la canna da adulto si distrugge, si danneggia e deve smettere. E’ una droga. Lo fanno in tanti? E che c’entra? Anche la Sicilia è piena di mafiosi, non hanno certo ragione loro. Anche l’Olanda sta tornando indietro”.

Dopo pochi minuti è subito show in radio! “Mi fate parlare ca… – ha attaccato Maurizio Gasparri – Non sono qui a fare lo scemo vostro, mi fate parlare o no? Vi siete fatti un canna, anzi la cocaina, vi sento eccitati. Negli Stati Uniti dove hanno liberalizzato sono aumentati i consumi… Ma non mi fate parlare, siete due pagliacci che non fate parlare la gente, non faccio la spalla dei pagliacci. Arrivederci. Fate la propaganda della droga, siete due delinquenti, pagliacci e imbecilli. Propagandate la droga – ha continuato il senatore di Forza Italia -, siete due spacciatori, mascalzoni e delinquenti, andate a fare in c…”.

Il senatore forzista ha riattaccato, ma i due conduttori radiofonici de La Zanzara l’hanno richiamato. “Mi avete rotto i cogl…., non mi fate parlare – ha continuato il fedelissimo dell’ex premier Silvio Berlusconi – Essere a favore della legalizzazione significa propagandare la droga. Negli Stati Uniti sono aumentati consumi e incidenti stradali…”. Cruciani ha contestato alcuni dati e Gasparri ha perso il lume della ragione: “Lo vedi che non mi fai parlare, sei un bugiardo, un miserabile cialtrone. Cosa mi chiami a fare? Sei una persona in malafede, un miserabile cialtrone…”.

Gasparri in diretta radiofonica ha fatto a pezzi anche il celebre scrittore campano Roberto Saviano. “Saviano dice sciocchezze – ha asserito il parlamentare di FI -, è ignorante, ha tesi aberranti. Arriva a sostenere la legalizzazione delle droghe per i minorenni, un livello di irresponsabilità mai visto. Definisce dolosa la mia posizione, mentre io salvo i ragazzi dalla droga insieme a Giovanardi. Saviano lo avessi conosciuto da ragazzo lo avrei accompagnato in una comunità. Uno che insulta la gente in quel modo non ha equilibrio”.

Il popolo della Rete si è subito scatenato, attaccando duramente Gasparri e sono comparsi divertenti e ironici meme e fotomontaggi sui social!