Quantcast

Medellin è il nuovo singolo dalle sonorità drill di Daxter

Medellin è il nuovo singolo dalle sonorità drill di Daxter, rapper classe ’98 di origine albanese arrivato all’età di due anni in Italia, a Foligno, dove è cresciuto prima di trasferirsi a Milano. Da alcune settimane è già disponibile sul canale YouTube dell’artista anche il video ufficiale del brano, diretto da Daniele Barrhout.

Dopo i buoni risultati ottenuti negli ultimi mesi grazie a “Benz” e “La La La”, con “Medellin” Daxter rilancia alcuni tratti del suo stile come l’uso del linguaggio da strada, la rivendicazione dell’autenticità di quanto racconta perché è un mondo di cui è testimone e un flow urlato che trasmette un’urgenza strettamente legata alla sua complicata storia personale, di cui racconta alcuni frammenti.

“Medellin – racconta il rapper – per me è una traccia introspettiva perché viene fuori il sentimento di appartenenza alle mie origini e rappo in un modo molto aggressivo per trasmettere la mia fame e la mia voglia di rivalsa”.

Il video mette in evidenza tutti questi elementi che compongono lo stile di Daxter che, in varie scene, appare insieme ai suoi amici.

Medellin di Daxter: il video ufficiale

Chi è Daxter? Biografia e carriera

Daxter, vero nome Eraldo Cekrezi, è un rapper italo-albanese nato a Durazzo nel 1998 e trasferitosi con la famiglia, da bambino, in Umbria, a Foligno, dove è cresciuto prima di stabilirsi a Milano. Da adolescente, la sua passione per il rap lo porta a partecipare a numerose battle di freestyle dove Inizia a mettere in mostra le sue qualità tecniche vincendo vari contest regionali.

A fine 2018 pubblica la sua prima traccia ufficiale, “Diamante”, ma è soprattutto nei tre anni successivi che si fa notare dal pubblico, prima nel 2020 grazie alla traccia collettiva “Dio perdonami”, insieme a Shaka Muni, Il Ghost, Korbe, Capozanarky e Nettuno, poi nel 2021 ospitando Maruego e Il Ghost (anche lui italo-albanese) rispettivamente nei suoi brani “Vllakho” e “Benz” e poi con altri due singoli come “Aubemayang (Europol rmx)” e “La La La”.

Tra i suoi tratti principali ci sono l’attitudine street (ribadita anche nei video), il linguaggio diretto, delle rime che, in alcuni passaggi, sfruttano anche la lingua albanese e la predilezione per produzioni musicali influenzate dagli stili contemporanei.