Quantcast

Oliviero Diliberto annienta Matteo Renzi: “Deve scomparire, la mia generazione ha fallito”

Oliviero Diliberto ha annientato l’ex presidente del Consiglio dei ministri ed ex segretario nazionale del Partito Democratico Matteo Renzi durante un’intervista rilasciata al Corriere della Sera.

Oliviero Diliberto – Foto: Facebook

L’ex parlamentare del Partito Comunista Italiano e di Rifondazione Comunista ha usato parole forti nei confronti dell’ex leader del PD, Matteo Renzi.

Intervistato dal Corriere della Sera, l’ex ministro della Giustizia nei due governi D’Alema ha dichiarato: “Renzi dovrebbe scomparire, ma non lo farà… la mia generazione ha fallito. Il suo unico dovere morale è scomparire”.

In merito a una possibile alleanza di Governo tra il Movimento 5 Stelle di Luigi Di Maio e la Lega di Matteo Salvini, ha così risposto: “Il peggio che ci possa capitare. Ma gli elettori hanno deciso così”.

Un mese fa circa anche il senatore uscente ed ex tesoriere dei DS Ugo Sposetti aveva criticato ferocemente Matteo Renzi durante un’intervista rilasciata al Corriere della Sera: “La sconfitta di domenica (elezioni politice del 4 marzo 2018, ndr) è figlia di arroganza politica, boria, pressappochismo, visione miope. Questa sconfitta non è ogni sconfitta. Dietro questa c’è anche l’insano gusto del potere che pervade ogni azione di Renzi. […] Il 60% degli italiani ha votato per abbattere un regime – aveva detto Sposetti – E sa chi era quel regime? Era il Pd di Renzi. Io con i regimi non ho nulla a che fare”.