Quantcast

Otto bicchieri d’acqua contro gli sbalzi d’umore

Come ben sappiamo, l’autunno porta con sé sensazioni di malinconia, che possono diventare problematiche se si associano ad uno stato di stress pre-esistente. La causa va ricercata nell’accorciarsi delle giornate, nelle temperature meno dolci e nella voglia di rimanere rintanati in casa al riparo dalla nebbia e dall’umidità. Se consideriamo le temperature ‘invernali’ che hanno caratterizzato la nostra ultima estate, non possiamo che comprendere quanto l’autunno giochi a sfavore dell’umore collettivo.

bere 16 litri d'acqua al giorno può causare gravi malattie

Un sondaggio del CNR ha riportato un dato sicuramente significativo, in quanto su un campione di intervistati, bel l’80% ha dichiarato di soffrire di questo disturbo dell’umore, che si manifesta con stanchezza, spossatezza, irritabilità e tanta voglia di dormire. Come si possono, quindi, contrastare questi sintomi?

A detta del Dott. Alessandro Zanasi, Docente della Scuola di Specializzazione in Malattie dell’Apparato Respiratorio e della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Bologna, ed esperto idrologo dell’Osservatorio Sanpellegrino, l’arma vincente per superare questo periodo è il magnesio, un micronutriente che gioca un ruolo chiave nella regolazione dell’umore. Questo minerale è, infatti, in grado di stabilizzare l’equilibrio psicologico ed emotivo nei soggetti, in quanto aiuta attivamente a combattere le difficoltà nella concentrazione, curando stanchezza e problematiche del sonno.

Il magnesio può essere reperito nei cibi integrali e nella frutta secca, ma ci viene regalato da un elemento fondamentale per la nostra salute, ovvero dall’acqua. Bere almeno otto bicchieri di acqua al giorno aiuta a rasserenare l’organismo, in quanto il corpo riceve la giusta dose di minerali. Dividendo l’apporto di acqua in un bicchiere ogni due ore, l’organismo si abitua inoltre a compiere un gesto periodico, ricco di effetti positivi sull’umore e sulla salute.