Quantcast

Primer viola: cos’è e a cosa serve

Passo dopo passo e colore dopo colore stiamo conoscendo come usare un cosmetico importante come il primer colorato. È ora di scoprire tutto quello che c’è da sapere sul primer viola!

Make-up correttivo- foto cpcs.vn

La rassegna sui primer colorati non poteva escludere il primer viola, un cosmetico che sfrutta il colore per restituite risultati di make-up davvero impeccabili.

Se qualche make-up addicted pensa che la vicinanza di tonalità con il primer rosa e il primer pesca destini il primer color viola alle loro stesse funzioni allora riceverà un’amara sorpresa.

Cos’è il primer viola?

Il primer color viola serve a correggere le imperfezioni cromatiche della pelle, oltre a ridurre le imperfezioni e a migliorare la tenuta del trucco.

In questo caso, però, i pigmenti viola del primer servono a neutralizzare il colore giallognolo della cute e a ridare nuova luce alla pelle olivastra.

Va da sé che il primer viola può essere utilizzato in associazione a un correttore appositamente formulato per nascondere le occhiaie che assumono una colorazione giallognola.

Si tratta di un cosmetico pensato per illuminare la pelle che tende al giallo e che per questo può essere usato anche per l’incarnato spento.

Generalmente questo tipo di primer viene proposto in forma fluida per agevolare l’applicazione e promuovere le sue funzioni.

Come si usa?

Il primer dai pigmenti viola si utilizza nello stesso modo degli altri primer in commercio e per questo può essere applicato con le mani esattamente come si farebbe con una crema viso.

Le make-up addicted più esperte, però, possono applicare il primer colorato con un pennello piatto che si usa per il fondotinta.

In ogni caso è sufficiente applicare il primer violaceo su tutto il viso in maniera uniforme dopo la crema idratante e aspettare l’assorbimento della formulazione prima di procedere con l’applicazione di fondotinta e correttore.