Quantcast

Pupo: la sua vita tra scandali, eccessi ed egoismi

Pupo ha voluto affrontare un aspetto della sua vita privata che ha sconvolto i bacchettoni e gli ipocriti perbenisti. Il celebre cantautore di Gelato al cioccolato e Su di noi nemmeno una nuvola ha infatti confessato di amare alla follia due donne: sua moglie Anna e la personal manager Patricia Abati. In una lunga intervista rilasciata al settimanale Oggi ha rivelato alcuni segreti ed eccessi della sua vita privata. “Mia moglie ha sempre saputo che la tradivo – ha rivelato il paroliere e cantante – e non le ho mai nascosto quella che poi negli anni sarebbe diventata una vera e propria patologia: la dipendenza da sesso. Con l’arrivo di Patricia nella mia vita quella spinta sessuale, quel desiderio continuo di sesso occasionale, hanno trovato finalmente pace. Ho trovato un equilibrio. Da una parte mia moglie che mi ha fatto il regalo più bello, le mie figlie, dall’altra Patricia che è diventata da subito la mia amante, la mia complice e la mia alleata”.

Pupo - Foto: Facebook
Pupo – Foto: Facebook

“Ho sofferto anch’io per le mie passioni – ha confessato Enzo Ghinazzi – , le mie perversioni e miei egoismi. Ma non ho voluto rinunciare a quello che ero e che sono. Dire la verità a entrambe mi ha aiutato a trovare un equilibrio e a vivere al meglio delle mie possibilità il rapporto con queste due meravigliose donne”.

In Italia vivere una doppia vita alla luce del sole, anche se sei un personaggio famosi, non è affatto semplice e facile. “È vero, ma non a tutti i costi – ha detto Pupo a Oggi – Ho guadagnato tanto in vita mia, ma ho anche fatto la fame. Conosco il valore del denaro e non ho mai nascosto il piacere di avere quattrini. Del resto che male c’è a voler fare i soldi? Questo è un Paese talmente bacchettone e moralista che sui soldi come sul sesso ha sempre dimostrato di essere provinciale e ipocrita. In America fare soldi, diventare famosi e avere successo con le donne sono valori e obiettivi che mai nessuno si sognerebbe di sindacare”.

Ha inciso un nuovo singolo Porno contro amore che già promette scintille. “Scandalizzare? Ma no – ha continuato l’artista -, la mia vita è già un bellissimo scandalo. Sto tornado con un nuovo disco di inediti, dopo quasi vent’anni, perché amo la musica e perché finalmente sono riuscito ad innamorarmi di nuovo della passione attraverso la quale mi sono fatto conoscere al grande pubblico. Non ho mai smesso di cantare – ha proseguito -, ma avevo perso l’ispirazione per lavorare a nuove canzoni. Ho ritrovato lo spirito di quando ero giovane e ho imparato dai miei errori. Di molti dei quali non solo non sono pentito, ma di cui mi sono innamorato perché mi hanno reso la persona che sono oggi”. Una vita libera, libertina e scoppiettante!