Quantcast

Roberto Barbagallo, arrestato per corruzione il sindaco di Acireale

Roberto Barbagallo è stato arrestato per corruzione. Eletto sindaco di Acireale nel giugno 2014 grazie al sostegno delle liste civiche del centrosinistra, il primo cittadino del secondo comune più popoloso della città metropolitana di Catania in Sicilia è finito nel mirino della magistratura insieme con altre 7 persone.

Roberto Barbagallo – Foto: Facebook

Il provvedimento, emesso dal gip di Catania, è stato richiesto dalla procura che ha indagato sia sul comune di Acireale, grosso centro a nord di Catania, sia in quello – più piccolo – di Malvagna, nel Messinese.

Cinque delle otto persone arrestate sono in carcere, le altre tre sono ai domiciliari. Gli arresatti sono accusati a vario titolo di corruzione e turbativa d’asta.

Il sindaco di Acireale è accusato di avere chiesto a un vigile urbano di elevare multe a due fratelli commercianti del paese: “Tanto so che poi mi cercheranno per annullarle”. In questo modo avrebbe chiesto in cambio voti alle elezioni regionali dell 2017, per il suo deputato di riferimento, Nicola d’Agostino, che i pm hanno detto essere estraneo all’indagine.